Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Storie di successo dei progetti - Un'iniziativa per aiutare gli europei a salire sulle bici

Cosa può far salire la frequenza cardiaca, far risparmiare denaro e ridurre il riscaldamento globale? Risposta: Andare in bicicletta, ovviamente! Un progetto di ricerca europeo fa in modo che quando decidete di inforcare una bicicletta, la vostra passeggiata sia sicura e senza problemi.
Storie di successo dei progetti - Un'iniziativa per aiutare gli europei a salire sulle bici
Quindi se i vantaggi sono tanto convincenti e invitanti, perché non andiamo tutti in bicicletta, almeno un po' nel tempo libero? A quanto pare, non sempre le persone fanno ciò che è meglio per loro. Ma con il giusto equilibrio di carota o bastone questo potrebbe cambiare.

Le carote sono più dolci quando si tratta di indurre cambiamenti nello stile di vita, quindi quello di cui abbiamo bisogno e che ci piace deve essere al primo posto degli schemi promozionali degli enti governativi, delle organizzazioni benefiche o delle imprese private.

Il progetto "piattaforma BYPAD", finanziato dall'UE, ha adottato proprio questo metodo e, così facendo, ha cambiato il comportamento di tanti europei. Ha reso l'andare in bicicletta più allettante e fattibile facendo domande, e dando delle risposte, in un questionario appositamente creato per le autorità locali e regionali.

BYPAD platform ha fatto tanta strada dalla sua fondazione, quasi dieci anni fa, come "Bicycle policy audit" (BYPAD). Fondato dal Sesto programma quadro dell'UE e dall'"Iniziativa europea energia intelligente" (IEE) per migliorare ulteriormente il controllo del ciclismo, si è evoluto nello strumento di revisione accettato che si adatta al contesto del ciclismo di tutti i paesi europei.

Trentacinque domande pertinenti che vengono adattate al paese, la regione, la città degli intervistati. "Com'è la politica in materia di ciclismo nella vostra città o regione? È efficace ed efficiente? Come potrebbe essere migliorata?" I revisori di BYPAD cercano modi di trasformare i dati raccolti con i questionari in soluzioni applicabili per migliorare le condizioni sul campo di chi va in bicicletta.

I revisori sono decisi ad assicurare che le informazioni ottenute – on o off-line – non finiscano nel dimenticatoio. Ci sono consulenti o membri dello staff di organizzazioni che conoscono il contesto del ciclismo del proprio paese. Sono questi appassionati della bicicletta a dover guidare le città e le regioni nell'attuazione di BYPAD e nello sviluppo di piani d'azione. Oltre 80 revisori in 100 città, regioni e comuni sono stati formati e abilitati per attuare cambiamenti progressivi nel mondo della bicicletta.

La piattaforma BYPAD considera la politica per il ciclismo un processo dinamico. Il circolo di qualità BYPAD (visitate il sito web www.bypad.org per saperne di più) riassume il sistema ed è diviso in monitoraggio, progettazione e azioni.

Un interesse crescente

L'Europa si è allargata geograficamente e politicamente negli ultimi dieci anni e sei nuovi paesi sono stati aggiunti rispetto al primo periodo di lavoro di BYPAD, tra cui Estonia e Kosovo. La piattaforma BYPAD ha fatto in modo che la lingua non fosse una barriera. Ad oggi, il questionario è disponibile online e in formato cartaceo in non meno di 17 lingue per 21 paesi.

Rispondere a un questionario ha anche conseguenze inattese, secondo Peter Weiss, coordinatore del traffico ciclistico a Salisburgo, Austria: "Avere a che fare con il questionario mi ha fatto vedere le nostre attività da un punto di vista diverso. Il contenuto delle domande mi ha fornito molte idee per il futuro."

Le revisioni completate possono risultare illuminanti anche in altri modi. Per esempio, le domande che ottengono un punteggio basso possono essere identificate per un trattamento speciale – come raccomandazioni per migliorare la situazione entro un certo periodo di tempo.

Il sommario della revisione comprende punteggi target, l'identità di possibili fonti di finanziamento e sinergie utili tra le parti interessate. Vengono quindi idividuate le parti principali che hanno la responsabilità di assicurare che gli obiettivi siano messi in pratica. Più negativa, ma essenziale, è una lista di possibili obiezioni alle proposte.

L'Europa è un miscuglio dal punto di vista sociale e politico, anche all'interno della stessa regione, ma alcune caratteristiche dell'iniziativa per il ciclismo sono comuni a tutte le aree. Gli appassionati di ciclismo sono uniti dalle migliori pratiche e il sito web BYPAD esistente è stato ingrandito per includere un database di buona prassi che alimenta anche il database del Servizio informatico europeo per il trasporto locale (ELTIS) con informazioni aggiornate sulla politica per il ciclismo.

Solo negli ultimi anni, il sito dell'ELTIS si è occupato del ciclismo nelle scuole nel Regno Unito e in Spagna e di come stabilire una cultura del ciclismo in Danimarca e Germania. Lo schema belga "Sicuro e sano in bicicletta" ha promosso l'uso della bicicletta agli anziani come modo di tenersi in contatto con la comunità locale e rimanere in salute allo stesso tempo.

Cambio di rotta

BYPAD non sta solo promuovendo il ciclismo nei paesi in cui ciò è necessario, sta anche stimolando nuove idee e approcci in paesi in cui questa abitudine è un'istituzione, come i Paesi Bassi.

La bicicletta elettornica o e-bike è un buon esempio. Pensata inizialmente per i ciclisti al di sopra dei 60 anni per facilitare loro le cose, questo veicolo ibrido toglie lo sforzo alla potenza dei pedali. La batteria al litio compatta e caricabile è alloggiata discretamente all'interno del telaio o sul portapacchi sul retro.

Martijin van de Leur, consulente della piattaforma BYPAD nei Paesi Bassi, riassume quello che questa bicicletta può essere per chi la usa. "Andare su una e-bike è come pedalare con il vento sempre a favore," dice. "Con l'aiuto di una e-bike, un ciclista può percorrere una distanza di 15 km con lo sforzo necessario a percorrerne 7."

Van de Leur è propenso a estendere l'uso della e-bike al di là dei ciclisti più anziani. "Originariamente questa bicicletta era stata ideata per favorire gli anziani e i disabili," spiega, "ma il campo si sta ampliando e stiamo adesso promuovendo l'aspetto high-tech per attrarre gruppi più giovani."

La piattaforma BYPAD può anche migliorare in generale i servizi per il pubblico di ciclisti. "Nei Paesi Bassi, stiamo costantemente migliorando e aggiornando le strutture come i parcheggi e i punti di ricarica per le e-bike," sottolinea. La città olandese di Rotterdam sta attualmente istallando punti di ricarica per le e-bike in parchi ciclabili pubblici.

Per molti partecipanti a BYPAD, compresi i revisori e il pubblico, le novità sulle attività complementari di altri progetti sono le benvenute. Un buon esempio è a Rotterdam, dove aziende della zona possono testare una e-bike e verificarne in prima persona i benefici.

Il progetto BYPAD promuove tutti i tipi di bicicletta e non solo le e-bike. "Interessante per altri gruppi target è un passo avanti in un paese come i Paesi Bassi dove il ciclismo è già molto popolare," fa notare Van de Leur. "Un altro tipo di bicicletta molto popolare è la cargo per le famiglie con bambini piccoli." La bicicletta cargo è provvista di una resistente scatola di legno sul davanti, dove si possono sedere i bambini, e ha un centro di gravità basso che ne assicura una maggiore sicurezza. I piccolo passeggeri sono anche legati con cinture di sicurezza a tre punti.

Un marchio di successo

La piattaforma BYPAD è sempre impegnata a espandere l'esperienza di revisione e divulgare informazioni usando internet, le conferenze e i congressi. L'ultimo cui hanno partecipato revisori del progetto è stat oil Velo-city Global 2010 che si è tenuto nella capitale danese Copenhagen. Il progetto ha creato una massiccia rete di informazioni e rappresentanti e la sua crescita sembra destinata a continuare.

Il successo di BYPAD è evidente in praticamente tutti i circoli ciclistici d'Europa. Diversi enti nazionali e regionali – per esempio, Austria, Germania e Repubblica Ceca – sostengono l'uso del progetto come strumento di gestione della qualità.

Non sorprende quindi che BYPAD abbia la reputazione di essere lo standard qualitativo per la politica per il ciclismo in tutta Europa.