Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

WISECOM — Risultato in breve

Project ID: 034673
Finanziato nell'ambito di: FP6-IST
Paese: Germania

Come affrontare i disastri

Uno dei fattori cruciali nella gestione delle situazioni di emergenza è il tempo. Un coordinamento efficace tra soccorritori e una comunicazione con le vittime consentono di risparmiare tempo e di salvare vite.
Come affrontare i disastri
I sistemi satellitari possono contribuire a far intervenire rapidamente l'infrastruttura di telecomunicazione se le alternative terresti non sono più disponibili, come dopo un disastro naturale o industriale. Ma i telefoni satellitari e altri dispositivi pesanti e ingombranti non sono sempre adatti a queste situazioni.

Di conseguenza nel 2006 è stata lanciata una proposta finanziata dall'UE per studiare, sviluppare e convalidare infrastrutture di comunicazione leggere e di rapido impiego progettate appositamente per le condizioni di emergenza. Lo scopo del progetto Wisecom (Wireless infrastructure over satellite for emergency communications) era definire l'architettura di riferimento di una soluzione di telecomunicazione di emergenza chiamata sistema Wisecom.

Il progetto era suddiviso in due fasi principali. La prima fase prevedeva l'analisi e la progettazione dell'architettura di riferimento del sistema Wisecom. La seconda fase si concentrava sullo sviluppo e sull'analisi di questo sistema e sulla convalida delle funzioni fondamentali.

Durante la prima fase l'equipe ha considerato problematiche che andavano dalla gestione classica delle situazioni di disastro ai problemi di licenza e regolamentazione per le telecomunicazioni di emergenza. Questi studi hanno rafforzato la necessità di un sistema di telecomunicazioni leggero, robusto e di facile impiego per ripristinare rapidamente la copertura locale con gli standard di comunicazione wireless più comuni. Un sistema simile consentirebbe alle vittime agitate e ai membri dei gruppi di soccorso di usare i propri dispositivi personali di telecomunicazione per accedere ai servizi di telecomunicazione forniti.

La fase di studio ha identificato il "Wisecom access terminal" (WAT) come il dispositivo fondamentale per le telecomunicazioni di emergenza. Dato che questo dispositivo verrebbe portato nel luogo del disastro, doveva essere leggero e delle dimensioni di una valigia. Inoltre doveva essere resistente agli urti, all'acqua, all'umidità, alla polvere e al calore.

Era inoltre necessario considerare l'integrazione dei satelliti con le tecnologie terrestri. Il progetto Wisecom ha ideato una soluzione che si potrebbe facilmente aggiornare per adattarsi alle tecnologie future e consentire le complesse interazioni tra gruppi di soccorso e diversi fornitori di servizi. Sono poi state condotte l'analisi e la convalida.

Il progetto ha integrato con successo diverse reti radio mobili terrestri su sistemi satellitari leggeri e di rapido impiego, progettati appositamente per la comunicazione per la sicurezza pubblica. L'infrastruttura specifica, che soddisfa i bisogni di comunicazione bidirezionale per voce e dati, è scalabile e funziona sia per un gruppo di utenti limitato che per un gruppo più ampio. Inoltre l'attrezzatura può essere trasportata facilmente da una persona.

Promuovendo una comunicazione efficace da e ai cittadini e consentendo sistemi di telecomunicazioni di emergenza di rapido impiego, il progetto Wisecom potrebbe salvare molte vite.

Informazioni correlate