Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

BIOSYS — Risultato in breve

Project ID: 13633
Finanziato nell'ambito di: FP6-NMP
Paese: Germania

Biomateriali per migliorare le terapie di sostituzione dei tessuti

I progressi nell'ingegneria dei tessuti e nello sviluppo di nuovi biomateriali contribuiscono in maniera determinante a migliorare la qualità della vita degli europei. I notevoli successi riportati in questi settori, inoltre, potrebbero ridurre sostanzialmente i costi del sistema sanitario per varie malattie.
Biomateriali per migliorare le terapie di sostituzione dei tessuti
L'ingegneria dei tessuti costituisce un approccio innovativo molto promettente per la compensazione delle limitazioni insite nel trattamento delle malattie cardiovascolari. Per ovviare agli svantaggi delle protesi cardiovascolari attualmente utilizzate, la risposta potrebbe risiedere nell'ingegnerizzazione di tessuti provenienti da cellule del paziente stesso per consentire la crescita e la sostituzione dei tessuti difettosi.

Lo scopo del progetto Biosys ("Intelligent biomaterial systems for cardiovascular tissue repair") era lo sviluppo di nuovi sistemi di biomateriali intelligenti con caratteristiche non ancora disponibili né in Europa né altrove. Il progetto, finanziato dall'UE, era incentrato sullo sviluppo del primo biomateriale a biodegradabilità controllabile e biocompatibilità migliorata.

In vari istituti partner sono state prodotte e ottimizzate nuove fibre; in una di queste strutture sono state prodotte fibre con electro-spinning e melt-spinning da acido polilattico, con importanti requisiti dal punto di vista medico, meccanico e strutturale.

Lo scopo di uno studio particolare era la produzione di fibre più fini possibili da utilizzare nelle attività di produzione di dispositivi e tessuti per il progetto. I partner sono riusciti a produrre, a caratterizzare e analizzare fibre abbastanza fini. In virtù della maggiore resistenza e della maggiore capacità di mantenere tale resistenza rispetto alle fibre prodotte con wet-spinning, queste fibre sono ritenute idonee per l'impiego come fibre costruttive per innesti cardiovascolari.

Per analizzare le fibre prodotte con wet-spinning sono stati scelti solventi e coagulanti per gli esperimenti di spinning. I membri del team hanno prodotto fibre con wet-spinning con differenti proprietà, che sono state oggetto di analisi e caratterizzazione. Tra gli altri progressi ottenuti con il progetto Biosys, degna di nota è l'analisi della modifica delle fibre tramite l'aggiunta di biomolecole nelle fibre e l'uso dell'electro-spinning per impianti valvolari cardiaci tridimensionali modellati rivestiti da reti non costituite da tessuti.

I risultati del progetto potrebbero essere utilizzati anche per altri settori della medicina per introdurre innovazioni a lungo termine.

Informazioni correlate