Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

HY3M — Risultato in breve

Project ID: 13525
Finanziato nell'ambito di: FP6-NMP
Paese: Paesi Bassi

La manipolazione delle proprietà dei materiali a livello molecolare

Per soddisfare requisiti prestazionali, economici e ambientali sempre più rigidi nel campo dei materiali occorrono approcci totalmente innovativi, attuabili grazie a una nuova promettente tecnologia che manipola le proprietà dei materiali controllandone l'architettura molecolare.
La manipolazione delle proprietà dei materiali a livello molecolare
Con il progetto HY3M ("Hydrogen-bond geared mechanically interlocked molecular motors") si è cercato di sviluppare nuovi tipi di motori molecolari sintetici azionati dall'energia prodotta, tra l'altro, dalla luce, dal calore e dagli elettroni. Lo scopo era quello di utilizzarli per trasferire gli effetti del movimento meccanico a livello molecolare nel mondo microscopico. Il progetto, finanziato dall'UE, si era prefisso l'obiettivo di progettare, sintetizzare, assemblare, caratterizzare e valutare l'efficacia dei materiali funzionali proprio tramite questo lavoro. I partner del progetto, quindi, si sono impegnati a fondo per dimostrare l'utilità dello sfruttamento del moto molecolare a livello microscopico tramite esempi specifici.

Con il progetto HY3M si è cercato di sviluppare nuovi metodi e nuovi meccanismi in grado di controllare la direzionalità del moto rotatorio e traslazionale a livello submolecolare. Il lavoro è stato effettuato principalmente con la manipolazione delle interazioni dei legami dell'idrogeno.

Varie attività erano incentrate sulla possibilità di giungere a una valutazione degli influssi statici e dinamici degli interblocchi meccanici a livello molecolare. Scopo del progetto HY3M, inoltre, era l'assemblaggio delle strutture in film o polimeri da trasformare un materiali utili. I ricercatori, infine, hanno lavorato per approfondire le conoscenze sui metodi per ideare effetti di prossimità fondamentali per la manipolazione di determinate proprietà.

Le conoscenze acquisite con tali attività sono state impiegate per la produzione di materiali con una gamma di risposte macroscopiche, tra cui il moto meccanico a livello molecolare. È stato creato, inoltre, un motore molecolare sintetico da utilizzare in determinati processi di lavoro.

Informazioni correlate