Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

NETBIOCOF — Risultato in breve

Project ID: 20007
Finanziato nell'ambito di: FP6-SUSTDEV
Paese: Germania

La promessa della co-combustione di biomassa

Un mix di biocarburante e carburante tradizionale rappresenta un metodo efficace in termini di costi per generare energia più ecocompatibile. Usando le infrastrutture esistenti per raggiungere questo obiettivo, questo approccio potrebbe consentire di sviluppare energia sostenibile.
La promessa della co-combustione di biomassa
Il progetto Netbiocof (Integrated European network for biomass co-firing), finanziato dall'UE, ha lo scopo di promuovere la cooperazione europea tra organizzazioni di ricerca che si occupano di co-combustione di biomassa. I membri del team hanno considerato i metodi per incoraggiare l'uso di co-combustione di biomassa in centrali elettriche nuove ed esistenti, in particolare nei nuovi Stati membri.

La co-combustione di biomassa unisce combustibili meno inquinanti o a impatto zero di carbonio, come la biomassa, con combustibile tradizionale, come il carbonio, per generare elettricità nelle centrali elettriche. Combinando la biomassa con il carbone nel processo di co-combustione è possibile ottenere molti vantaggi in termini di efficienza. Inoltre i risultati sono in linea con il protocollo di Kyoto, che prevede una riduzione dell'8% di emissioni di gas serra entro il 2012.

Il progetto ha creato una piattaforma di coordinamento gestita da esperti per valutare la ricerca in corso e identificare le migliori prassi, inclusi gli ostacoli che bloccano l'adozione della tecnologia. Ha inoltre proposto strategie per l'implementazione e la ricerca futura.

Netbiocof ha coordinato con successo la ricerca in Europa e ha minimizzato la possibilità di condurre le stesse ricerche. Ha incoraggiato il networking tra parti interessate, quali centri di ricerca e imprese, offrendo raccomandazioni utili per implementare la co-combustione di biomassa in Europa. Il processo ha preso in considerazione anche i requisiti socioeconomici, tecnologici, climatici, legali e politici.

Un altro importante risultato è stata la promozione di ricerca e sviluppo (R&S) futuri a livello paneuropeo favorendo la creazione di cluster di ricerca sull'argomento. A ciò si sono aggiunte attività di divulgazione continua e di promozione della co-combustione di biomassa come alternativa pulita.

Avendo come riferimento il protocollo di Kyoto, le soluzioni pulite come la co-combustione entreranno a far parte della realtà europea e questo progetto ha contribuito ad avvicinarle ai responsabili politici.

Informazioni correlate