Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

NANOS4 — Risultato in breve

Project ID: 1528
Finanziato nell'ambito di: FP6-NMP
Paese: Italia

Rilevamento di gas potenziato

Dal rilevamento dei gas alla sicurezza nei velivoli, i sensori per il gas possono salvare la vita a molte persone ed evitare catastrofi. È in corso lo sviluppo di nuove nanotecnologie per perfezionare il rilevamento di diversi pericoli legati al gas.
Rilevamento di gas potenziato
In molte situazioni la sicurezza dipende dal rilevamento dei gas, come in caso di incendio, perdite di gas e attacchi chimici. Servono sistemi di rilevamento dei gas più piccoli e affidabili, basati sui cosiddetti sensori di gas a stato solido sviluppati con la nanotecnologia.

Il progetto Nanos4 (Nano-structured solid-state gas sensors with superior performances), finanziato dall'UE, ha sviluppato nuovi sensori di ossido di metallo (MOx) in stato solido molto sensibili ed efficienti.

La tecnologia si basa su nanobelt a singolo cristallo e nanobelt stabili composti da ossido di stagno (SnO2), ossido di zinco (ZnO) e ossido di indio (III) (In2O3). Erano integrati nella tecnologia, mentre i nanocavi tradizionali dei modelli precedenti sono stati rimossi per consentire l'integrazione diretta nei dispositivi di rilevamento dei gas. L'uso di ossido di metallo per produrre questi dispositivi, nonché nanocristalli e nanopolveri specifici, ha reso la tecnologia particolarmente efficiente. Altre tecniche usate includono l'evaporazione con fascio elettronico, la sintesi idrotermica e la sintesi elettromeccanica.

Sono stati inoltre studiati le interazioni gas-superficie e i modelli elettrici, per essere all'avanguardia nel settore e sviluppare prodotti commerciali migliori. Durante la fase di test, le serie di sensori di gas sono state inserite in piccoli sistemi di microreattori e operate con micro-pompe. È stata inoltre sviluppata una serie di sensori con minireattori molto promettente per le applicazioni commerciali.

I partner di progetto hanno individuato le diverse applicazioni per le quali poter usare questa tecnologia. Tra queste vi sono il rilevamento generale di incendio, il rilevamento precoce di incendio nei velivoli, il monitoraggio dell'aria in cabina, il rilevamento di ozono, il rilevamento di monossido di carbonio, il rilevamento degli odori, la combustione e il monitoraggio ambientale.

Partendo da queste basi, i sensori sono stati sottoposti con successo a test di stabilità meccanica e ambientale e sono in corso l'analisi e lo sviluppo di diversi prototipi. Sono state identificate nuove applicazioni e sono stati contattati i possibili partner industriali.

È stato infine preparato un piano per la produzione di tre processi produttivi selezionati: film sottili, nanocavi e nanopolveri. Al termine del progetto il rilevamento di gas sarà potenziato a un livello superiore.

Informazioni correlate