Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

NEURODYS — Risultato in breve

Project ID: 18696
Finanziato nell'ambito di: FP6-LIFESCIHEALTH
Paese: Germania

Esiste un legame genetico per la dislessia?

Un consorzio multidisciplinare ha ampliato le conoscenze della dislessia a livello genetico, ambientale e biologico.
Esiste un legame genetico per la dislessia?
La dislessia è un disturbo comune che interessa la capacità di leggere e scrivere correttamente. Presenta un notevole problema per tutta la vita, legato a scarsi risultati a scuola, difficoltà nell'inserimento sociale e disoccupazione. Nonostante la gravità del problema, si sa poco sull'eziologia della dislessia.

L'iniziativa Neurodys ("Dyslexia genes and neurobiological pathways"), finanziata dall'UE, ha riunito scienziati di diverse discipline per studiare la natura della dislessia. Gli scienziati hanno generato il più grande database al mondo di dati fenotipici e genotipici di 1.644 bambini dislessici e 1.281 soggetti di controllo sani. Questo database ha associato i risultati di una serie di compiti completi, come ortografia, decodificazione non verbale e consapevolezza fonologica, con campioni di DNA di tutti i partecipanti.

Lo scopo era quello di verificare se uno specifico profilo genetico osservato in pazienti affetti da dislessia poteva essere correlato a certe caratteristiche del disturbo. Inoltre, hanno studiato i legami genetici con la dislessia e i geni di vulnerabilità alla dislessia sono stati in seguito usati per capire l'associazione neurobiologica del disturbo.

In generale, il progetto Neurodys ha fatto progressi considerevoli nelle conoscenze basilari della dislessia, ha indicato relazioni tra i geni e il comportamento e ha permesso di scoprire fattori genetici precedentemente non identificati. Tutte queste informazioni serviranno da base per lo sviluppo di efficaci metodi di diagnosi e di cura.

Informazioni correlate