Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

OSTEOCORD — Risultato in breve

Project ID: 18999
Finanziato nell'ambito di: FP6-LIFESCIHEALTH

Possiamo generare ossa dal sangue del cordone ombelicale?

Un'iniziativa finanziata dall'UE ha isolato cellule staminali dal sangue del cordone ombelicale da usare per applicazione di ingegneria dei tessuti.
Possiamo generare ossa dal sangue del cordone ombelicale?
Le cellule staminali sono cellule rare che non si dividono e che hanno la capacità di autorinnovarsi e la capacità straordinaria di differenziarsi in tutti i tipi di cellula di un tessuto. La capacità intrinseca delle cellule staminali di riparare i tessuti danneggiati ha stimolato non poco interesse per un loro uso terapeutico.

Le cellule staminali mesenchimali (CSM) si trovano prevalentemente nel midollo osseo e sono caratterizzate dalla capacità di differenziarsi in condrociti, osteoblasti e adipociti. Questo costituisce un considerevole potenziale per le applicazioni terapeutiche nella chirurgia ortopedica. Isolare le CSM è però una procedura invasiva che produce poche cellule e quindi richiede fonti alternative per la raccolta di queste cellule.

Il progetto Osteocord ("Bone from blood: Optimised isolation, characterisation and osteogenic induction of mesenchymal stem cells from umbilical cord blood"), finanziato dall'UE, si è occupato in particolare di isolare ed espandere CSM dal sangue del cordone ombellicale (SCO) come fonte alternativa al midollo osseo. I partner del progetto hanno determinato le caratteristiche di crescita delle CSM del SCO e hanno identificato nuove vie di segnalazione associate a queste cellule. Sono stati in grado di crescere CSM in configurazioni bidimensionali e tridimensionali in modo da misurare le caratteristiche della loro impedenza elettrochimica.

Le CSM sono immunoprivilegiate e immunosoppressive e permettono il trapianto allogenico senza rigetto. Queste importanti proprietà per la terapia cellulare sono state determinate anche per le CSM del SCO nel corso dello studio. Inoltre, sono state associate nuove tecniche di espansione con procedure di aumento e analisi di biocompatibilità su strutture tridimensionali per preparare le CSM del SCO per l'uso clinico.

Il progetto Osteocord costituisce un approccio integrato per lo studio approfondito e la caratterizzazione delle CSM del SCO per applicazioni ortopediche. I risultati dello studio hanno mostrato che queste cellule sono promettenti dal punto di vista terapeutico per l'ingegneria dei tessuti.

Informazioni correlate