Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

MULTITURF — Risultato in breve

Project ID: 16456
Finanziato nell'ambito di: FP6-SME
Paese: Paesi Bassi

Un prato, tanti usi

I campi in prato artificiale per vari sport suscitano sempre più interesse in tutta l'UE. Un progetto finanziato dall'UE ha sviluppato uno strumento di progettazione relativo a un prato artificiale che concilierà esigenze e requisiti multisport, multiutente e multiuso.
Un prato, tanti usi
Attualmente, i vantaggi del prato artificiale (ovvero una durata maggiore, prestazioni costanti e utilizzo in varie condizioni atmosferiche) sono essenzialmente limitati a campi specializzati in particolari sport. Le comunità, le scuole e le strutture sportive locali potrebbero avvalersi di campi multifunzionali di uso più generali senza pregiudicare le esigenze dello sport e della sicurezza. Ciò richiede progressi nelle relative tecnologie esistenti e lo sviluppo di nuovi concetti.

Il progetto Multiturp ("Innovation in multifunctional artificial turf fields for sports: Development of new concepts using a new predictive design tool") tendeva a innovare in questo settore, con lo sviluppo di uno strumento di progettazione capace di adeguare i requisiti funzionali e tecnici per campi in prato artificiale multiuso. Tale strumento potrebbe evitare la sperimentazione per tentativi e rendere lo sviluppo del campo più economico, con tempi minori per il lancio dei prodotti sul mercato.

I partner di progetto hanno adottato un metodo di ricerca incentrato sull'utilizzatore, per stabilire le esigenze e i requisiti degli utilizzatori in relazione alle prestazioni ottimali e alla sicurezza. Un'estrema attenzione è stata inoltre rivolta alla cooperazione di tutti i soggetti della catena di produzione, nonché dei soggetti interessati nello sport e nella tecnologia.

Lo sviluppo di nuovi concetti in materia di campi multifunzionali in prato artificiale ha preso in considerazione i concetti di multisport, multiutente e multiuso. I partner di progetto desideravano realizzare una superficie sicura e funzionale per adulti e bambini.

Per elaborare tali nuovi concetti, le ricerche su nuove tecnologie legate ai materiali e all'edilizia hanno determinato innovazioni nei materiali e nella costruzione dei campi. I membri del team hanno predisposto una banca dati di informazioni, che ha incluso i requisiti per i campi sportivi interessati, le costruzioni attualmente utilizzate e i metodi di test standard per sport specifici.

Lo strumento di progettazione sviluppato consente di prevedere le caratteristiche più critiche del campo in prato artificiale, quali l'assorbimento degli urti, il criterio di lesione alla testa (HIC) e la capacità di rimbalzo della palla. Al momento di selezionare i dettagli costruttivi del campo, lo strumento di progettazione calcola automaticamente la riduzione delle forze, la restituzione di energia, la deformazione, il valore HIC e la capacità di rimbalzo della palla. Le previsioni dello strumento sono state confrontate agli esperimenti di laboratorio e, entro certi limiti, hanno rivelato un'ottima similarità.

Altre attività di progetto hanno prodotto nuove conoscenze su materiali e costruzioni, nonché l'interazione dei componenti costruttivi del campo. Quest'ultima è risultata utile durante lo sviluppo del sistema football-hockey, in cui una nuova struttura riscaldante sotto il tappeto erboso consente un impiego esteso di campi in prato artificiale in Scandinavia. I partner sono riusciti anche a ridurre i costi di installazione, mediante lo sviluppo di uno strato di fondazione spesso meno della metà degli strati utilizzati di solito.

Informazioni correlate