Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

DEGREE — Risultato in breve

Project ID: 22576
Finanziato nell'ambito di: FP6-POLICIES
Paese: Paesi Bassi

Miglioramento delle attrezzature da pesca per salvaguardare l'ambiente marino

Gli scienziati marini hanno studiato nuovi metodi per la valutazione delle alternative alle attrezzature da pesca attualmente utilizzate. Il progetto di nuove attrezzature contribuisce all'obiettivo della pesca sostenibile.
Miglioramento delle attrezzature da pesca per salvaguardare l'ambiente marino
Con il progetto Degree ("Development of fishing gears with reduced effects on the environment") sono state create nuove pratiche e un nuove attrezzature per ridurre al minimo l'impatto della pesca sui fondali marini, e sono state analizzate le attrezzature per la pesca con rapidi, la pesca a strascico e il dragaggio.

La pesca a strascico avviene tramite reti tenute aperte da strutture denominate divergenti, mentre la pesca con rapidi avviene tramite una solida asta metallica che serve a mantenere aperta la bocca della rete; per la pesca a dragaggio, invece, a cui spesso si ricorre per la cattura dei molluschi, si adopera una maglia a catena.

I ricercatori hanno collaborato fianco a fianco con l'industria ittica per sviluppare attrezzature da pesca alternative o per modificarle in modo da ridurre le forze applicate ai fondali marini e diminuire il tasso di mortalità di invertebrati bentonici e la percentuale di pescato non voluto.

Con il progetto finanziato dall'UE, inoltre, sono stati presi in considerazione gli sforzi economici dei pescatori per l'acquisto delle nuove attrezzature; il costo e la produttività di una rete a strascico modificata è stato valutato e confrontato tra le navi che praticano la pesca a strascico convenzionale.

I danni dovuti ai cambiamenti di habitat, inoltre, sono stati confrontati con i cambiamenti nel livello di catture non volute, cioè specie di pesci catturate per caso durante le operazioni di pesca; in tal modo, gli scienziati hanno potuto confrontare le attrezzature alternative valutando i benefici per l'ambiente e la relativa convenienza.

L'impatto delle nuove attrezzature e delle nuove tecniche è stato determinato creando un modello degli effetti sui sedimenti, conducendo esperimenti di pesca e studiando le tracce lasciate sul fondale marino; gli scienziati, inoltre, hanno sviluppato e sperimentato pannelli a rilascio, reti a strascico elettrificate e una draga per ostriche a basso impatto.

L'applicazione dei pannelli a rilascio ha migliorato la qualità del pesce e ha ridotto i tempi delle retate, ma anche se il rendimento complessivo dei pannelli è stato positivo, questo sistema funziona meglio sulle grandi reti da strascico; la pesca a impulsi ha migliorato la sopravvivenza dei pesci pescati per caso, e il progetto della draga per ostriche ha mostrato buoni frutti.

I dati del progetto Degree sono stati utilizzati per sviluppare modelli fisici e biologici che sono stati collaudati tramite prove in acqua; con il modello è stato possibile prevedere la mortalità ittica per le specie cacciate non volutamente. Queste iniziative hanno prodotto uno strumento utilizzabile per gestire la pesca utilizzando combinazioni di attrezzature da pesca e tipi di sedimenti che possono ridurre al minimo l'impatto ambientale sul fondale marino.

Informazioni correlate