Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

FEMIPOL — Risultato in breve

Project ID: 22666
Finanziato nell'ambito di: FP6-POLICIES
Paese: Germania

Forte sostegno alle donne migranti

L'Europa deve introdurre nuove politiche che sostengano l'integrazione delle donne migranti nella sua forza lavoro. Può ottenere ciò incoraggiando il riconoscimento delle competenze delle donne migranti e scoraggiando il traffico di esseri umani.
Forte sostegno alle donne migranti
Con l'invecchiamento della popolazione europea, è importante garantire che le donne immigrate e le nuove arrivate possano riempire efficacemente i vuoti lasciati dalle donne che vanno in pensione, e contribuire a creare società produttive. Il progetto Femipol ("Integration of female immigrants in labour market and society. Policy assessment and policy recommendations"), finanziato dall'UE, ha cercato di promuovere questo obiettivo.

La maggior parte di queste donne sono confinate in lavori di assistenza domestica, agricoltura e turismo, nonché nel commercio del sesso. Considerando ciò, il progetto voleva aprire altri settori di impiego che incoraggiassero anche l'integrazione e la coesione sociale. Ha perciò valutato il relativo mercato del lavoro e le politiche sociali, così come le politiche sull'integrazione e sull'immigrazione, per stendere delle raccomandazioni rispetto a questi problemi.

il progetto ha preso in considerazione donne provenienti da diversi paesi e le loro situazioni in diversi stati dell'UE. Ha analizzato il loro status, esaminato le politiche inerenti e ha intervistato le donne migranti e I responsabili delle politiche nonché I lavoratori dei servizi sociali per raccogliere dati. Il lavoro ha incluso studi sul settore informale, cambiamenti nel sistema del welfare, barriere linguistiche, esclusione sociale e ostacoli allo sfruttamento delle capacità professionali.

femipol ha poi steso diverse raccomandazioni sulla facilitazione e la legalizzazione dell'immigrazione, nonché sulla limitazione dei mercati del lavoro informale. Ha proposto di rivedere le politiche che erodono il sistema del welfare e ha sostenuto l'offerta di corsi di lingua per aggiungere valore al capitale umano. Ha richiesto di migliorare l'impiego domestico e di dare diritti alle donne che lavorano come prostitute. Infine, ma non meno importante, Femipol ha lanciato un appello per un impegno contro il traffico di esseri umani e per promuovere I diritti umani per dare forza alle vittime.

in generale, l'impatto di questo progetto sui diritti degli immigrati in Europa potrebbe essere decisamente positivo.

Informazioni correlate