Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

PEGASE — Risultato in breve

Project ID: 30839
Finanziato nell'ambito di: FP6-AEROSPACE
Paese: Francia

In arrivo una navigazione aerea più sicura

Un progetto finanziato dall'UE ha riunito un team di esperti per far progredire la futura adozione di un nuovo sistema di navigazione per un funzionamento più sicuro degli aerei.
In arrivo una navigazione aerea più sicura
Alcuni dei compiti più difficili nella guida degli aerei sono gli atterraggi e i decolli, gli avvicinamenti, le manovre o la navigazione nella zona del terminal. I sistemi di navigazione certificati attualmente disponibili richiedono pesanti infrastrutture aeroportuali e/o potrebbero mancare dell'integrità e della precisione necessari in tali operazioni. Questi limiti richiedono nuovi sistemi per sostituire o integrare i sistemi esistenti.

Il progetto Pegase ("Helicopter and aeronef navigation airborne systems") si è proposto di valutare l'attuabilità di un nuovo sistema di navigazione che fornisca un approccio 3D autonomo e una guida per gli aeroporti e le piattaforme di atterraggio degli elicotteri. Il sistema si basa su tre tecnologie principali: la specificazione di un database affidabile di riferimento a terra, le tecniche innovative di correlazione tra sensori e il database di terra a bordo e un algoritmo di asservimento per gestire le traiettorie di aeromobili ad ala fissa e ad ala rotante.

La tecnica di asservimento si basa su informazioni ottenute da un sensore visivo per controllare il moto di un robot e il suo posizionamento rispetto all'ambiente, questo costituisce un approccio valido, considerando che il robot ha le dimensioni di un aeroplano.

I partner di Pegase, in linea con i loro campi di competenza, hanno intrapreso una serie di attività mirate a valutare l'attuabilità del sistema autonomo, ognitempo, di localizzazione e guida. Hanno anche cercato di determinare i criteri di prestazione necessari per i sensori di visione e il database di riferimento a terra. Questo serve a fornire una guida precisa per la corsa di decollo, dall'allineamento al decollo finale, e dall'approccio finale all'arresto completo sulla pista di rullaggio o sulla pista di atterraggio per elicotteri.

Il team del progetto ha usato gli attuali strumenti di simulazione e di interfaccia uomo-macchina sviluppati per aeromobili ad ala fissa o ad ala rotante. Il lavoro concentrato sui sensori ha permesso di capire meglio i requisiti per i sensori visivi durante le funzioni di atterraggio e decollo; in definitiva questo ha messo in luce il bisogno di sviluppare nuovi sensori.

Il lavoro sulle fonti di dati esistenti ha preso in considerazione i sistemi via satellite emergenti che entreranno in gioco nel prossimo futuro. Sono state elaborate varie metodologie per ulteriori sviluppi e sono stati sviluppati algoritmi di elaborazione di immagine per la macchina fotografica di bordo. Queste ultime sono applicabili per la rilevazione, la localizzazione e la navigazione a inseguimento, mentre lo sviluppo di metodi di asservimento basati sull'immagine o sulla posizione migliorano l'atterraggio automatico di aeromobili ad ala fissa.

I successi di Pegase preparano il terreno per l'introduzione di un nuovo e più conveniente sistema di navigazione, che vanta maggiore precisione e integrità rispetto a quelli usati attualmente.

Informazioni correlate