Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

SURUZ — Risultato in breve

Project ID: 3355
Finanziato nell'ambito di: FP6-NMP
Paese: Polonia

Collegare i ricercatori a un'interfaccia interdisciplinare

In Polonia, è stata creata una rete dei centri di ricerca che si occupano di tensioattivi e dispersioni. Lo sviluppo di conoscenze fondamentali in questa area sarà importante per future innovazioni.
Collegare i ricercatori a un'interfaccia interdisciplinare
La scienza dei colloidi e delle interfacce è un'area interdisciplinare molto importante della scienza. I colloidi sono miscele di particelle microscopiche disperse in un solido, liquido o gas, ad esempio, le emulsioni, le dispersioni e gli aerosol. Sono molto rilevanti nella produzione di un numero infinito di prodotti chimici: medicinali, alimenti, prodotti per la casa e vernici.

La Polonia vanta una forte tradizione di ricerca nei tensioattivi e nei sistemi dispersi. Ad esempio, un istituto all'interno dell'Accademia polacca delle scienze costituisce uno degli otto soltanto esistenti al mondo dediti interamente alla ricerca dei fondamentali di reazioni catalitiche e della chimica delle interfacce.

Tuttavia, la ricerca polacca nella scienza dei colloidi ha subito una frammentazione a causa dei limitati investimenti nel settore scientifico nel suo complesso e della recente ristrutturazione economica del paese. Il progetto SURUZ ("Scientific network surfactants and dispersed systems in theory and practise") finanziato dall'UE si proponeva di opporsi a questa sfavorevole situazione. Il suo obiettivo principale consisteva nella creazione di una rete delle istituzioni scientifiche polacche che si occupano di vari aspetti della scienza dei colloidi e delle interfacce.

Il progetto è riuscito a costruire una rete scientifica di 24 gruppi di ricerca di 14 istituzioni scientifiche diverse (università e istituti di ricerca) in Polonia. Il loro interesse scientifico e le loro competenze riguardano molte aree, tra cui la ricerca fondamentale e le applicazioni pratiche della scienza dei colloidi.

L'organizzazione della rete SURUZ ha agevolato gli scambi di personale e informazioni, nonché la diffusione dei risultati scientifici. Ha contribuito a razionalizzare l'utilizzo delle infrastrutture di ricerca a disposizione dei componenti della rete e ha evitato la frammentazione e/o la sovrapposizione di soggetti di ricerca.

Informazioni correlate