Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

CEC-WYS — Risultato in breve

Project ID: 3582
Finanziato nell'ambito di: FP6-SOCIETY
Paese: Repubblica ceca

La scienza tende la mano a donne e giovani

La ricerca scientifica, spesso considerata un campo dominato dai maschi, si sta aprendo alle donne e alla nuova generazione. Questa mossa promette di creare nuove prospettive, di facilitare la parità e di incoraggiare un'economia maggiormente basata sulla scienza.
La scienza tende la mano a donne e giovani
Attrarre più donne e giovani verso i settori scientifici e riconoscere il loro contributo è da tempo una priorità per l'UE. Ci sono però molte barriere che impediscono alle donne e ai giovani di intraprendere una carriera in questo settore, come la mancanza di politiche che garantiscano le pari opportunità, le differenze di stipendio, l'avanzamento di carriera poco chiaro e i contratti disuguali tra uomini e donne.

Il progetto CEC-WYS ("Central European Centre for Women and Youth in Science"), finanziato dall'UE, mirava a sostenere l'attuazione della parità di genere nella ricerca e sviluppo (R&S). CEC-WYS ha istituito un centro regionale e una piattaforma europea per le donne scienziate che serviva Francia, Italia, Repubblica ceca, Romania, Slovenia, Slovacchia e Ungheria.

Il centro ha studiato le esigenze delle donne e le questioni di genere, incoraggiando la partecipazione delle donne alla ricerca. Ha mobilitato le donne dell'Europa centrale attraverso diversi meccanismi e ha facilitato le opportunità di stabilire contatti. Il centro ha creato forti legami con le infrastrutture di ricerca occidentali e ha contribuito a rafforzare lo Spazio europeo della ricerca (SER) attraverso una maggiore partecipazione delle donne alla R&S nell'UE.

Oltre a un sito web per le opportunità di carriera, CEC-WYS ha altresì creato un database di donne scienziate nella regione e ha sviluppato una raccolta di documenti sugli strumenti di finanziamento alla ricerca dell'UE. Il progetto ga quindi pubblicato un manuale sulle questioni di genere nel campo della ricerca e ha organizzato seminari per giovani ricercatori che desiderano partecipare a progetti dell'UE e intraprendere carriere scientifiche.

Inoltre, il progetto ha prodotto un resoconto degli sviluppi nelle politiche e ha pubblicato, tra l'altro, relazioni nazionali sulle donne nella scienza. I risultati sono stati messi a disposizione del pubblico, facilitando la collaborazione a livello nazionale e regionale. Grazie a queste iniziative, un numero maggiore di donne e giovani possono più facilmente intraprendere una carriera nel campo della scienza, della ricerca e dello sviluppo.

Informazioni correlate