Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

WIST — Risultato in breve

Project ID: 36701
Finanziato nell'ambito di: FP6-SOCIETY

Perché le donne abbandonano la scienza?

Un team di ricercatori ha prodotto nuove informazioni sulla "perdita" di donne nella scienza accademica e sulla loro presenza in carriere emergenti non tradizionali legate alle scienze.
Perché le donne abbandonano la scienza?
Il termine "push-out" viene talvolta usato per descrivere l'alto numero di donne qualificate nelle scienze che scompaiono dal percorso di carriera per varie ragioni. Alcune perseguono percorsi professionali diversi, altre scelgono di lavorare in un campo non collegato alla scienza, eppure altre riappaiono nelle professioni del trasferimento tecnologico o in quelle di interfaccia collegate alla scienza.

È importante capire le forze in gioco che inducono le donne nella scienza a fermare il percorso della carriera da loro inizialmente scelta. Questa decisione da parte loro ha molte implicazioni e solleva una complessa serie di questioni.

Il progetto WIST ("Women in innovation, science an technology") si è concentrato sul fallimento nello sfruttare completamente l'investimento della società in risorse umane con un'alta formazione, come avviene nell'Unione europea. I partner del progetto hanno studiato la partecipazione e l'avanzamento delle donne nelle professioni del trasferimento tecnologico, dell'incubazione e dell'imprenditorialità (TIE) per meglio comprendere i rapporti, in fase di cambiamento, che uniscono il genere, la scienza e l'economia.

Il progetto, che riguardava quattro paesi, ha condotto una ricerca qualitativa comparativa sull'ingresso nel settore, accesso ai network professionali ed equilibrio tra lavoro e vita. Basandosi sui risultati, è stato proposto un modello "vanish box" per meglio comprendere perché le donne, nella maggior parte, non raggiungono i livelli più alti della scienza accademica. Il loro riapparire nelle TIE, nell'intersezione tra scienza ed economia, è stato un altro punto d'interesse fondamentale per i ricercatori.

Gli studi di caso hanno evidenziato differenti condizioni tra i paesi partecipanti, focalizzandosi sui "trend" che caratterizzano la partecipazione femminile nel settore TIE e nelle carriere emergenti. I risultati dello studio di WIST hanno mostrato una tendenza generale di persone che devono (re-)inventare la propria carriera, dal momento che le professioni TIE sono ancora in uno stato di transizione. Comunque anche le donne nelle TIE hanno riferito preoccupazione rispetto alla mancanza di possibilità di carriera e ai salari bassi, dovuti al fatto che la maggior parte delle organizzazioni TIE dipendono dal finanziamento pubblico.

L'approccio e i risultati del progetto WIST hanno offerto una visione innovativa che può essere sviluppata per una migliore comprensione e più ampia applicazione negli studi della partecipazione delle donne nelle professioni della scienza, dell'ingegneria e della tecnologia.

Informazioni correlate