Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

EXTREMAT IP — Risultato in breve

Project ID: 500253
Finanziato nell'ambito di: FP6-NMP
Paese: Germania

Nuovi materiali resistenti al calore estremo e alle radiazioni

Le innovazioni da parte dei ricercatori dell'UE hanno prodotto materiali nuovi e ottimizzati che riescono ove i precedenti hanno fallito.
Nuovi materiali resistenti al calore estremo e alle radiazioni
Il progetto Extremat IP ("New materials for extreme environments") è stato progettato per sviluppare nuovi materiali in grado di funzionare a temperature molto elevate e in presenza di irraggiamento neutronico. Tali materiali sono importanti in campi diversi come la tecnologia spaziale, la fusione nucleare e i trasporti.

Dopo aver sviluppato i materiali e sulla base delle esigenze degli utenti finali, i ricercatori hanno definito 15 tecniche specifiche. Hanno quindi testato e valutato le mescole sviluppate per la conformità con tali specifiche e hanno scelto i migliori candidati per l'up-scaling.

Gli investigatori hanno prodotto e trasformato dei composti, sottoponendoli quindi a irraggiamento neutronico. Dopo il raffreddamento a bassa radioattività consentita, i composti e i materiali sono stati sottoposti a radiazioni post esame. Il comitato scientifico industriale ha costantemente monitorato i progressi e i risultati degli esperimenti.

Lo sviluppo e la sperimentazione di nuovi materiali e composti operati nell'ambito del progetto Extremat IP potrebbero fornire una protezione per strutture sensibili e dispositivi sottoposti a condizioni estreme di calore e radiazioni. Questi materiali possono trovare applicazione nei campi della tecnologia spaziale, dei dispositivi elettronici e dei reattori a fusione. In questi settori, i materiali incrementali sono finora venuti meno per quanto concerne la sfida di superare i problemi derivanti da un'esposizione ad ambienti estremi.

Informazioni correlate