Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Rendere i nostri porti più sicuri per tutti

Un'iniziativa focalizzata sul trasporto ha studiato i progetti eseguiti in passato sui porti al fine di produrre linee guida per una migliore ricerca in futuro. Gli sforzi del progetto hanno contribuito a minimizzare il rischio degli investimenti associati e hanno inoltre avuto implicazioni sul settore dei trasporti in generale.
Rendere i nostri porti più sicuri per tutti
Il commercio e il traffico attraverso i porti sono elementi chiave del sistema di trasporto dell'UE. Con l'aumento del traffico marittimo accompagnato da una richiesta più elevata di protezione dell'ambiente, tutte le parti coinvolte sono spinte ad offrire una migliore sicurezza e gestione dei trasporti. Questo richiede lo sviluppo e le innovazioni relative.

Il progetto Capoeira ("Coordination Action of ports for integration of efficient innovations and development of adequate research, development and innovation activities") si è concentrato sulla ricerca, sullo sviluppo e sull'innovazione (RSI) nell'area delle attività di trasporto portuali. Dato che i progetti passati non hanno mai raggiunto la soglia di commercializzazione, prima di proseguire, il Capoeira ha deciso che avrebbe dovuto essere individuato un quadro delle condizioni per i successi e i fallimenti del progetto.

Di conseguenza, i partner del progetto hanno iniziato a elaborare consigli per progetti RSI attuali e futuri. Lo scopo principale è stato quello di sostenere gli sforzi volti a minimizzare i rischi di investimento e ad aumentare le possibilità di successo commerciale. Le analisi dei progetti e delle attività precedenti in 3 porti europei rappresentativi negli ultimi 10 anni sono state utilizzate per individuare fattori critici. I ricercatori hanno quindi prodotto linee guida per i progetti esistenti e futuri e realizzato argomenti comuni di ricerca sui porti a breve, medio e lungo termine.

Il lavoro del progetto si è incentrato sulla risposta alle domande "chi" (la società), con "cosa" (le tecniche) e "dove" (il territorio), per garantire che ogni innovazione proposta corrisponda davvero alla richiesta. Ciò ha rappresentato la base dell'approccio "Tecniche - società - territorio" (TST), che ha coinvolto la raccolta e l'elaborazione, e infine la verifica e la convalida dei dati. Capoeira ha progettato e sviluppato tale modello TST per raggiungere lo stadio di implementazione di un'innovazione.

Le altre attività si sono concentrate sul coinvolgimento di professionisti provenienti da vari campi correlati e che hanno preso parte a precedenti progetti RSI finanziati dall'UE sottoponendoli a interviste e alla condivisione delle proprie esperienze nei laboratori. Ciò ha consentito la raccolta di informazioni dettagliate sul ciclo vitale dei progetti RSI. Le linee guida e i consigli che sono stati sviluppati e presentati si focalizzano sul miglioramento della procedura di ricerca dalla prima all'ultima fase. Queste linee guida sono quindi state controllate durante il Sesto programma quadro (6° PQ) e hanno già dato risultati positivi.

La costituzione di una rete estesa di rappresentanti accademici, dell'industria e della ricerca ha dato una spinta all'importanza dell'approccio TST per tutti i sistemi e le modalità di trasporto. I continui avanzamenti a tutti i livelli contribuiranno alla realizzazione di un futuro sistema di trasporto sostenibile.

Informazioni correlate