Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

NETWASH — Risultato in breve

Project ID: 32788
Finanziato nell'ambito di: FP6-SME
Paese: Norvegia

Un risultato definitivo per il settore dell'acquacoltura

L'acquacoltura viene riconosciuta come un'alternativa sostenibile alla pesca di esemplari liberi, ma le installazioni di piscicoltura vengono spesso contaminate dalla flora e dalla fauna.
Un risultato definitivo per il settore dell'acquacoltura
L'acquacoltura consiste nella coltivazione e nell'allevamento di pesci ed altri organismi acquatici in condizioni controllate, come il ripopolamento, l'alimentazione e la protezione dai predatori. Poiché la pesca incontrollata ha decimato il numero di pesci portandolo a livelli pericolosamente bassi, la Politica comune della pesca (CFP) ha identificato l'acquacoltura come una via attuabile e sostenibile.

Tuttavia, la contaminazione, la crescita della flora e della fauna all'interno di installazioni sommerse, attraverso l'utilizzo di reti e gabbie per pesci, rappresenta una grande sfida per il settore dell'acquacoltura. La contaminazione può provocare l'otturazione di una rete che può causare a sua volta la riduzione di ossigeno ed elevati livelli di ammoniaca. Questo è dannoso allo sviluppo e alla salute generale dei pesci. Inoltre, la contaminazione può danneggiare l'attrezzatura sommersa.

Il trattamento della contaminazione presenta al momento costi elevati. Il progetto Netwash ("In-situ net cleaning system in aquaculture"), finanziato dal Sesto programma quadro (6° PQ) dell'UE, aveva lo scopo di sviluppare un'attrezzatura di pulizia delle reti economica e di facile utilizzo, adatta ai vari sistemi di gabbie presenti in commercio.

Seguendo diversi cicli di progettazione e riprogettazione, il sistema del prototipo finale era costituito da un veicolo azionato da prua dotato di una combinazione di spazzole, per pulire le reti e i dispositivi di aspirazione acqua, raccogliere gli organismi contaminanti e portarli in superficie, di una telecamera e di lampade per controllare le reti.

Il team del progetto ha promosso la tecnologia nel settore dell'acquacoltura e ha svolto ricerche sulla possibilità di brevettare e commercializzare il dispositivo e sul suo potenziale impatto socio-economico. La consapevolezza pubblica dell'innovazione è stata promossa attraverso un gran numero di attività di comunicazione, tra cui un sito web.

Informazioni correlate