Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

NESLIE — Risultato in breve

Project ID: 30721
Finanziato nell'ambito di: FP6-AEROSPACE
Paese: Francia

Il miglioramento del "Piano B" per la sicurezza dei voli aerei

Il monitoraggio della velocità degli aeromobili è essenziale per la sicurezza dei voli, per cui i ricercatori dell'UE hanno sviluppato un nuovo sistema di riserva che con maggiore probabilità continua a funzionare anche in caso di guasto del sistema principale.
Il miglioramento del "Piano B" per la sicurezza dei voli aerei
Anche se le architetture dei sistemi attuali comprendono un canale primario e un canale di riserva (c.d. ridondanza) per il monitoraggio della velocità degli aeromobili, i sistemi sono costituiti da apparecchiature simili soggette a guasti simili, per cui ridondanza non è sempre reale, dal momento che un guasto del canale principale potrebbe coinvolgere anche il canale di riserva.

Il progetto Neslie ("New standby lidar instrument") è stato organizzato per sviluppare un laser multiasse con nuovi algoritmi di elaborazione dei segnali per il canale di riserva, incrementando in tal modo la sicurezza degli aeromobili e diminuendo la probabilità di guasto di entrambi i canali di monitoraggio della velocità degli aeromobili.

In primo luogo, i ricercatori hanno specificato le caratteristiche di efficienza che devono presentare gli algoritmi di elaborazione dei segnali per la misurazione della velocità reale degli aerei, dell'angolo di attacco e dell'angolo di deriva; gli algoritmi sono stati sviluppati e ampiamente sperimentati con adeguati modelli di dati.

Data la necessità di elaborare in tempo reale un'enorme quantità di dati, i ricercatori hanno implementato gli algoritmi su potenti schede FPGA (Field-Programmable Gate Array), con particolare attenzione ai tempi di raccolta dei dati e alla velocità di elaborazione del processore FPGA.

Con il progetto Neslie è stato prodotto un modello di sistema ottico di dati aerei con laser integrato, ottica integrata, finestre e testina ottica, elaborazione dei segnali in tempo reale e uno studio teorico di acquisizione della densità dell'aria; i ricercatori, inoltre, hanno prodotto e collaudato in volo un modello lidar che convalida l'idea del sistema ottico di dati aerei e produce risultati promettenti. Nel corso dei lavori è stato creato un ampio database di segnali che dovrebbe riuscire abbastanza utile per ulteriori ricerche sull'elaborazione dei segnali, e l'impatto dei risultati del progetto Neslie dovrebbe essere notevolmente positivo per la sicurezza dei voli europei in futuro.

Informazioni correlate