Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

SEFA — Risultato in breve

Project ID: 502865
Finanziato nell'ambito di: FP6-AEROSPACE
Paese: Germania

Rumori meno fastidiosi dagli aerei in sorvolo

L'incremento del traffico aereo non si limita ad aumentare il rumore negli aeroporti, ma richiede anche la costruzione di nuovi aeroporti e nuovi hub. La riduzione del rumore prodotto dai singoli aerei non solo migliorerebbe la qualità della vita di chi vive nelle vicinanze degli aeroporti, ma farebbe accettare maggiormente l'ipotesi di costruirne di nuovi.
Rumori meno fastidiosi dagli aerei in sorvolo
Per ridurre il rumore prodotto dagli aeromobili in sorvolo, particolarmente fastidioso per le persone che vivono nelle vicinanze, il progetto SEFA ("Sound engineering for aircraft") ha fatto ricorso a una complessa ingegneria del suono per definire le 'forme' o le caratteristiche sonore del rumore prodotto dagli aerei.

In primo luogo, i ricercatori hanno registrato campioni sonori prodotti da 238 aeromobili durante il decollo e l'atterraggio in tre aeroporti europei. Adoperando, poi, la decomposizione spettrale e filtri non lineari per modificare le registrazioni e creare un enorme database di diverse centinaia di suoni sintetizzati, indistinguibili da quelli prodotti dagli aeromobili reali. Il team di ricerca ha quindi effettuato ampi esperimenti psicometrici con valutazione soggettiva dei rumori degli aerei in sorvolo fornita da numerose persone in otto laboratori di sette paesi.

L'analisi statistica dettagliata dei dati ha prodotto molte interessanti scoperte: innanzitutto la cultura, l'età, il sesso, la sensibilità individuale ai rumori e la condizione di residenza in una località dotata di aeroporto non hanno alcun influsso sui pareri espressi sui rumori degli aeromobili. In generale, la variazione del livello sonoro degli aeromobili si è rivelata molto difficile per chi ascoltava, data la rapidità con cui il suono cambia durante il decollo e l'atterraggio. Il significato attribuito a una particolare caratteristica fastidiosa del suono generato, inoltre, dipendeva il larga parte dall'intera composizione del suono. La caratterizzazione della forma sonora ottimale, quindi, si è dimostrata molto più complessa del previsto.

Per evitare altre prove lunghe e costose come quelle prima descritte, i ricercatori del progetto SEFA hanno progettato due strumenti di simulazione estremamente innovativi: l'aeromobile virtuale, che fornisce un collegamento diretto tra le caratteristiche del suono specifico della configurazione dell'aeromobile e il suono ottimale ottenuto, e l'ascoltatore virtuale, che simula la valutazione soggettiva del rumore di un aeromobile in sorvolo in base alla variazione del livello definita da ampi test psicometrici.

In sintesi, il progetto SEFA ha prodotto alcune linee guida sulla progettazione delle strutture degli aeromobili, sui motori e sulle procedure di volo per ridurre il rumore in base alle caratteristiche specifiche dell'aeromobile, e ha illustrato i metodi per ridurre il fastidio semplicemente abbassando i livelli di rumore, tenendo conto cioè delle caratteristiche del suono specifico prodotto da un determinato aeromobile. Gli strumenti di simulazione creati dal team del progetto consentiranno, in un futuro molto vicino, di migliorare la progettazione degli aeromobili.

Informazioni correlate