Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

C.H.E.R.M. — Risultato in breve

Project ID: 31724
Finanziato nell'ambito di: FP6-INCO
Paese: Italia

Un ponte culturale tra l'Europa e l'Africa

Ciò che precedentemente fungeva da ponte per l'umanità ora serve a collegare i ricercatori dell'Africa e dell'Europa con uno scopo comune: quello di una migliore comprensione della nostra storia umana.
Un ponte culturale tra l'Europa e l'Africa
L'Africa nord-occidentale è un punto di collegamento di fondamentale importanza tra il continente europeo e quello africano. I confini naturali, tra cui il mare, le montagne e il deserto del Sahara, hanno fatto convergere flussi di persone in questa regione, la cui eredità culturale è quindi estremamente ricca.

Purtroppo, la corretta conservazione di questi siti non è stata una priorità. Al fine di garantire che questi tesori non vadano perduti per sempre, è stata avviata un'importante collaborazione tra gli scienziati provenienti dai due continenti. Il progetto è stato chiamato C.H.E.R.M. ("Cultural heritage enhancement in the region of Maghreb. Integrated approach to the Mediterranean prehistoric cultural heritage: the case of Maghreb") e ha ricevuto un finanziamento dell'UE.

Lo scopo primario del progetto C.H.E.R.M. è stato quello di stabilire una rete di esperti in archeologia, antropologia, genetica e scienza paleo-ambientale. I membri sono stati reclutati da entrambi i lati del Mediterraneo e la cooperazione con il governo locale e le organizzazioni di tutela nazionale è stata ritenuta un componente essenziale della rete. Anche la tecnologia ha svolto un ruolo importante nella forma di un sistema di informazione geografica (GIS) per lo sviluppo e il mantenimento di una documentazione elettronica dei vari siti. I laboratori hanno offerto un forum per lo scambio di idee, la presentazione degli ultimi risultati della ricerca dei team che lavorano nella regione e una discussione degli standard e dei protocolli.

Per completare il lavoro degli esperti, sono stati compiuti grandi sforzi per educare il pubblico sul valore di questa eredità culturale. Le presentazioni sono state effettuate in cinque paesi che fanno parte dell'area nord-occidentale dell'Africa conosciuta come Maghreb, in particolare Algeria, Libia, Mauritania, Marocco e Tunisia. È inoltre stato creato un sito web per diffondere il messaggio a un pubblico più ampio.

Informazioni correlate