Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

EUROETHOS — Risultato in breve

Project ID: 28522
Finanziato nell'ambito di: FP6-CITIZENS
Paese: Italia

Condivisione di un ethos comune tra valori diversi

La diversità culturale è un problema di enorme importanza nella costruzione dell'Europa, ed è particolarmente rilevante per continuare ad espandere i confini dell'Unione europea. Un team di ricercatori finanziato dall'UE si è concentrato su come una pluralità di valori vengano sistemati in varie nazioni nel contesto di richieste religiose e secolari su base etica per l'esenzione dalla legge.
Condivisione di un ethos comune tra valori diversi
Il progetto Euroethos ha analizzato le questioni politiche e legali riguardanti il ruolo degli atti di obiezione di coscienza e le richieste di esenzione dalla legge. I partner del progetto operano per realizzare un contributo al dibattito basato sulle conoscenze e con basi empiriche e per colmare una carenza esistente nell'area di tali 'questioni di valore'.

L'adozione di un approccio analitico comparativo ha anche rivestito la funzione di identificare le somiglianze e le differenze riguardanti il trattamento di tali argomenti nei paesi selezionati. L'assolvimento di questo compito offrirebbe la base per future strategie di intervento UE dirette e/o indirette richieste per trattare questioni di valore, religiose e di diversità culturale.

I ricercatori dell'Euroethos hanno pertanto costruito un database di esempi di trattamento differenziale rispetto all'obiezione di coscienza e richieste di esenzione dalla legge in otto Paesi. Hanno selezionato i casi che avevano a che fare con il trattamento differenziale nella salute pubblica (ad esempio, aborto ed eutanasia) e sul posto di lavoro (ad esempio indossare simboli religiosi e offrire concessioni per le festività religiose/giorni di riposo). Essi hanno formato la base degli studi di casi comparativi dell'iniziativa e hanno fornito i mezzi per verificare le ipotesi di ricerca riguardanti la natura pluralistica di un ethos europeo condiviso.

Gli sforzi del progetto hanno offerto una migliore conoscenza dell'eredità culturale di alcuni Stati membri e della storia e della politica di un paese candidato dell'UE, ovvero la Turchia. Le conoscenze acquisite hanno quindi prodotto una base solida dalla quale è possibile esaminare ulteriormente questioni relative all'allargamento e all'integrazione europea. Cosa più importante, il progetto ha contribuito alla migliore comprensione dell'impatto delle religioni e della pluralità di valori nelle società d'Europa, e ha portato alla nuova conoscenza verso la discussione sulla possibilità che l'integrazione politica europea possa essere basata su un sottostrato culturale pluralistico condiviso.

Informazioni correlate