Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

B-VHF — Risultato in breve

Project ID: 502910
Finanziato nell'ambito di: FP6-AEROSPACE
Paese: Austria

Eliminare la congestione delle comunicazioni del traffico aereo.

Nell'ultimo decennio, il traffico aereo è raddoppiato e sono necessari cambiamenti radicali se il sistema di gestione del traffico aereo europeo dovrà affrontare gli oltre 40.000 voli quotidiani previsti entro il 2020. Un progetto finanziato dall'UE ha suggerito un approccio innovativo per superare il nodo di congestione nelle comunicazioni relative al controllo del traffico aereo che, secondo le previsioni, causerà gravi problemi in un prossimo futuro.
Eliminare la congestione delle comunicazioni del traffico aereo.
La gestione del traffico aereo (ATM) è un processo complicato che si basa su sofisticate apparecchiature di comunicazione e personale capace, allo scopo di garantire viaggi sicuri e puntuali. Di fatto, le comunicazioni per la sicurezza aeronautica sono dotate di uno spettro di frequenze dedicate a livello globale, vale a dire VHF COM (comunicazioni ad altissima frequenza), con un intervallo compreso tra 118 e 137 MHz. Ciò implica che tutte le comunicazioni per la sicurezza del traffico aereo siano trasmesse e ricevute entro tale intervallo di frequenze e nessun altro soggetto può trasmettere o ricevere su tale intervallo.

VHF COM si suddivide in canali vocali, finestre di 25 kHz o 8.33 kHz di ampiezze di banda, mentre a ciascun settore di controllo del traffico aereo (ATC) è assegnato un canale vocale univoco. Il crescente numero di piloti in volo implica l'aumento del numero di comunicazioni tra piloti e dell'ATC loro dedicati in un dato canale vocale e, pertanto, una maggiore probabilità di interferenze e potenziali pericoli. In breve, ci avviciniamo al limite di saturazione.

Il progetto B-VHF ("Broadband VHF aeronautical communications system based on MC-CDMA"), finanziato dall'UE, ha svolto una particolareggiata analisi di fattibilità sull'adozione di una tecnologia di accesso multiplo a divisione di codice multivettore (MC-CDMA) per le comunicazioni aeronautiche nella banda VHF per un futuro sistema VHF (B-VHF) a banda larga.

La tecnologia MC-CDMA viene utilizzata in sistemi di telecomunicazioni multiutente ad alta capacità. È essenzialmente un metodo di condivisione di un dato spettro di frequenze tra più utenti, allo scopo di ridurre al minimo le interferenze.

Il sistema B-VHF ha aumentato la capacità e i servizi di collegamento voce e dati rispetto ai tradizionali sistemi VH. I ricercatori hanno verificato che i concetti alla base della progettazione fossero integralmente compatibili con il funzionamento nell'intervallo di frequenze VHF COM, nonché in altri previsti per future applicazioni aeronautiche. Tale compatibilità si traduce in un ottimo rapporto costo-efficacia, poiché il sistema B-VHF potrebbe applicarsi come sistema sovrapposto e coesistere con l'attuale infrastruttura VHF.

In sintesi, il progetto B-VHF ha dimostrato la fattibilità di un nuovo sistema di VHF a banda larga per ATC, basato su una tecnologia d'avanguardia di quarta generazione e utilizzabile insieme all'attuale sistema VHF. L'attuazione delle conclusione dovrebbe alleggerire la saturazione ATC che si prevede diventi avvertibile presto e, al tempo stesso, assicurerebbe la sicurezza nei cieli e la puntualità a terra.

Informazioni correlate