Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

CARBOPEAT — Risultato in breve

Project ID: 43743
Finanziato nell'ambito di: FP6-INCO

Le riserve di carbonio stanno divenendo produttori di gas serra

Le torbiere del mondo o gli igrotopi con terreni torbosi ricchi di carbonio immagazzinano carbonio e contribuiscono a frenare il cambiamento climatico. Alcuni ricercatori finanziati dall'UE hanno svolto indagini sulle prassi agricole che hanno trasformato molte aree di questo tipo in rilevanti fonti di emissioni di gas a effetto serra (GES) e hanno formulato linee guida per ricerche future e indicazioni per la politica orientate verso uno sviluppo sostenibile.
Le riserve di carbonio stanno divenendo produttori di gas serra
Il progetto Carbopeat ("Carbon-climate-human interactions in tropical peatlands vulnerabilities, risks and mitigation measures") è stato concepito per costituire una rete internazionale di esperti allo scopo di affrontare problemi emergenti e di formulare linee guida esplicite per i responsabili delle politiche e altri soggetti interessati, in relazione all'ottimizzazione del carbonio torboso tropicale in un contesto sostenibile.

I ricercatori hanno affrontato in incontri di discussione numerosi temi, tra cui lo sviluppo delle piantagioni di palma da olio, ovvero una delle principali fonti di emissioni di carbonio. Hanno anche invitato l'industria dell'editoria ad approvvigionarsi di carta presso produttori sostenibili nell'ambito dell'industria cartaria. Inoltre hanno affrontato il ruolo degli incendi nel ciclo globale del carbonio e l'importanza di una migliore gestione delle risorse idriche nelle piantagioni. Hanno indagato su potenziali meccanismi privati di compensazione e scambio delle emissioni di carbonio, vale a dire strumenti basati sul mercato per limitare il GES, con i quali si impone un limite massimo alle emissioni consentite e i membri devono procedere alle riduzioni o acquistare crediti disponibili presso altre aziende, per poter mantenere le emissioni totali al di sotto del limite massimo. Infine, hanno valutato le implicazioni di protocolli internazionali relativi alle torbiere tropicali, per predisporre strategie e raccomandazioni per la politica.

Da una migliore comprensione della dinamica del carbonio nelle torbiere tropicali derivano considerevoli implicazioni per la stima dei tassi di aumento delle emissioni GES e del cambiamento climatico globale di origine antropica. L'impulso dell'Europa verso pratiche sostenibili deve prevedere un'attenta analisi della sua vasta ricchezza di carbonio, la cui distruzione non solo riduce le riserve di carbonio mondiale aumentando al tempo stesso le emissioni GES, ma minaccia anche molte specie viventi nelle torbiere tropicali.

Il progetto Carbopeat ha notevolmente contribuito alle nostre conoscenze delle interazioni carbonio-clima-uomo in tali aree vulnerabili e ha formulato linee guida per politiche future e negoziati di accordi post Kyoto. Le conclusioni dovrebbero consentire all'Europa di promuovere in tutto il mondo pratiche sostenibili che proteggeranno il nostro ambiente per le generazioni future. Forse il motto "pensa globalmente, agisci localmente" (think globally, act locally)) dovrebbe assumere un significato più ampio, poiché le pratiche globali possono determinare notevoli effetti locali.

Informazioni correlate