Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

INTELLECT D.M. — Risultato in breve

Project ID: 502961
Finanziato nell'ambito di: FP6-AEROSPACE
Paese: Germania

Motori più ecologici a combustione magra

Il monossido di azoto (NO) e il diossido di azoto (NO2) vengono spesso indicati come NOx quando si discute dell'inquinamento atmosferico e delle emissioni. Un progetto innovativo messo in atto da ricercatori finanziati dall'UE, ha portato allo sviluppo di motori più ecologici a combustione magra, per ridurre il NOx prodotto dalla combustione di carburante.
Motori più ecologici a combustione magra
I NOx vengono prodotti dalle reazioni di combustione come quelle che si verificano durante la combustione di carburante nel motore di una vettura. L'NO2 in particolare contribuisce all'ozono al livello della terra, il componente principale in smog, ed è collegato a numerosi effetti collaterali sul sistema respiratorio.

L'UE si è imposta obiettivi ambiziosi che corrispondono alla riduzione dell'80% nelle emissioni di NOx entro il 2020. Il progetto Intellect D.M. ("Integrated lean low emission combustor design methodology") è stato avviato allo scopo di sviluppare una tecnologia innovativa per motori a combustione che si basa sulla tecnologia a combustione magra combinata alle basse emissioni e a dispositivi di raffreddamento a effusione per motori a combustione più magra e più ecologica.

I motori a combustione magra utilizzano meno carburante per una data quantità di aria (da qui l'aggettivo povero), il che risulta più conveniente in termini di consumo di carburante e permette il rilascio di una minore quantità di gas effetto serra (GHG). Tuttavia, le pressioni e le temperature più elevate richieste aumentano le emissioni di NOx.

Il team di ricerca si è impegnato a sfruttare i pro del motore a combustione magra riducendo allo stesso tempo al minimo le emissioni di NOx. I motori a combustione magra, sebbene utilizzino meno carburante, sono in grado di generare le stesse emissioni di potenza della combustione standard. Essi bruciano il carburante in modo efficiente in base alla combinazione di condizioni di turbolenza sull'aspirazione e un'iniezione precisa di carburante, il che porta a una miscela più completa di aria a carburante.

I ricercatori hanno sviluppato una chiave per uno strumento di progettazione basato sulla conoscenza (KBE) da applicare alla tecnologia di progettazione per la combustione povera, a basse emissioni di NOx. Essi hanno incluso un combustore, un iniettore parametrico, simulazioni e ottimizzazioni delle dinamiche fluide computazionali (CFD) che riducono il tempo di calcolo del computer. Turbomeca, un produttore francese di motori turbogas ha già utilizzato i risultati per migliorare le prestazioni delle tecnologie a bassa iniezione di NOx per applicazioni a piccole turbine a gas.

In breve, il progetto Intellect D.M. ha contribuito a un importante strumento di modellamento e simulazione per la progettazione di combustori a combustione povera in grado di rafforzare la competitività dell'UE riducendo il tempo di sviluppo e i costi. Inoltre, i nuovi combustori, a combustione povera ed ecologica, devono essere particolarmente attraenti per una popolazione di consumatori sempre più sensibili all'ambiente. Turbomeca potrebbe essere uno dei primi ad implementare i risultati del progetto, ma non sarà certamente l'ultimo.

Informazioni correlate