Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

HPC-EUROPA — Risultato in breve

Project ID: 506079
Finanziato nell'ambito di: FP6-INFRASTRUCTURES
Paese: Italia

Un supercomputer per un super Spazio europeo della ricerca

Un'iniziativa europea ha favorito la comunità di ricerca della regione, fornendo strumenti di accesso integrato attraverso un'infrastruttura dinamica e virtuale. Le attività del progetto hanno altresì favorito opportunità di formazione attraverso una rete di centri di calcolo ad alte prestazioni.
Un supercomputer per un super Spazio europeo della ricerca
Il progetto HPC-Europa ("Pan-European research infrastructure on high performance computing for the science of 21st century"), un'iniziativa integrata per le infrastrutture, è stato istituito per offrire servizi avanzati di calcolo in modo integrato alla comunità europea della ricerca. A tal fine, il team del progetto finanziato dall'UE si è concentrato sulla realizzazione di una vasta gamma di servizi, nonché sull'accesso ad una piattaforma di calcolo ad alte prestazioni (HPC - High-Performance Computing) di prima classe e a un ambiente di calcolo avanzato. Quest'ultimo è stato costituito al fine di offrire, allo stesso tempo, supporto tecnico e formazione.

Sono state progettate quattro attività di messa in rete e due attività di ricerca congiunte (ARC), al fine di facilitare e migliorare l'accesso transnazionale (AT). Il progetto è stato organizzato intorno ad attività AT, con particolare attenzione alla realizzazione della diffusione e alla gestione di un'"infrastruttura globale virtuale". Le attività di messa in rete, anche inerenti alla gestione e alla valutazione del progetto, hanno avuto l'obiettivo di sostenere direttamente la fornitura di servizi AT. L'integrazione dei centri AT e di sviluppo specifico della tecnologia di reti di accesso ha ricoperto un ruolo importante nel raggiungimento di obiettivi specifici.

I sei partner AT hanno offerto ai visitatori numerose "utilità accessorie", compreso l'accesso a corsi di formazione locali, materiale didattico interattivo online, rapporti tecnici, un forum di discussione e "officine" di collaborazione virtuale tramite AccessGrid. Tali strumenti hanno contribuito a creare una rete dinamica e un ambiente globale incentrati sull'HPC.

Le ARC hanno intrapreso attività di ricerca e sviluppo (R&S) volte a sviluppare strumenti utili per sfruttare le funzionalità del servizio AT offerto. La prima ARC ha completato il lavoro sullo sviluppo al fine di convertire e incrementare la scalabilità degli strumenti con lavori successivi correlati all'uso, alla validazione e all'estensione della metodologia definita. La seconda ACR ha progettato e sviluppato un portale che fornisce l'accesso a infrastrutture di calcolo eterogenee, mediante la costruzione di un quadro basato su standard che consentono agli utenti di prova di eseguire le proprie applicazioni, , raggiungendo pertanto il proprio obiettivo di offrire strumenti con un singolo punto di accesso. Il portale offre strumenti per ottenere informazioni sulle risorse, sulla gestione dei file e sull'autenticazione con un singolo punto di accesso.

Nel corso del progetto, la giuria di selezione composta da 14 membri (tra cui si annoverano eminenti professori di varie discipline scientifiche) ha offerto 744 posti complessivi a vari utenti del progetto, con 738 visite effettuate presso i 6 centri HPC. La forza degli stessi componenti e il metodo di selezione hanno permesso alla giuria di registrare un grande successo nel rappresentare un possibile modello stabile e completo per la valutazione della fornitura degli accessi, nonché per la selezione di qualsiasi Iniziativa Integrata per l'Infrastruttura.

I risultati e i successi del progetto HPC-Europa dovranno percorrere un lungo cammino per aiutare i ricercatori europei a mantenere un vantaggio competitivo sulla scena mondiale in una cultura rafforzata della cooperazione. Questi sono elementi importanti per chi vuole giocare un ruolo nell'evoluzione delle attività di calcolo e nella guida dei progressi degli HPC nel contesto dello Spazio europeo della ricerca (SER).

Informazioni correlate