Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

R4R — Risultato in breve

Project ID: 42981
Finanziato nell'ambito di: FP6-SUPPORT
Paese: Svezia

Perfezionare il trasferimento di conoscenze

Attraverso la comprensione dei meccanismi che sono alla base della diffusione dei dati di ricerca, l'UE ha perfezionato i suoi sistemi di trasferimento delle conoscenze e ha sostenuto varie regioni europee nello stabilire collegamenti in questo settore.
Perfezionare il trasferimento di conoscenze
Il trasferimento delle conoscenze tra i paesi e le diverse parti d'Europa potrebbe rafforzare la ricerca e lo sviluppo (R&S), producendo buoni frutti per l'economia. Il progetto R4R ("Regions for research"), finanziato dall'UE, ha provveduto ad aggiornare gli attuali sistemi di trasferimento delle conoscenze, migliorando la progettazione, l'attuazione e il monitoraggio dei vari sistemi attraverso il rafforzamento della relativa pubblica amministrazione.

Per raggiungere i suoi obiettivi, il progetto ha confrontato gli attuali meccanismi di trasferimento delle conoscenze con le reali esigenze delle parti interessate a livello locale e internazionale. R4R ha istituito una serie di strumenti di analisi per raccogliere dati e valutare gli attuali sistemi di trasferimento delle conoscenze.

Il team del progetto ha inoltre individuato le migliori pratiche per il trasferimento delle conoscenze di R&S, offrendo importanti informazioni, fatti, cifre e meccanismi riguardanti questo campo. In aggiunta, R4R ha anche delineato fattori di successo e criteri di trasferibilità che contribuiscono a creare un sistema per promuovere i collegamenti tra i paesi e le regioni.

I risultati del progetto sono stati diffusi mediante una conferenza a Bruxelles che ha riunito funzionari europei, responsabili politici regionali, esperti di ricerca e altre parti interessate. Infine, sono state delineate le migliori pratiche nel campo in una pubblicazione che è anche stata distribuita alle parti interessate. Queste azioni contribuiranno a promuovere una più stretta collaborazione regionale della ricerca e a creare regioni o gruppi di ricerca che risulteranno certamente positivi per l'economia europea.

Informazioni correlate