Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

SME ENVIRONMENT — Risultato in breve

Project ID: 3925
Finanziato nell'ambito di: FP6-SUSTDEV
Paese: Ungheria

Incrementare la partecipazione delle PMI al SER

Con la crescita dell'Unione europea è cresciuto anche il potenziale numero di scienziati di talento. Ciononostante bisogna mettere in atto attività mirate per informare le parti interessate e incoraggiare la loro partecipazione allo Spazio europeo della ricerca (SER). Questo vale in particolare per le piccole e medie imprese (PMI).
Incrementare la partecipazione delle PMI al SER
È anche essenziale che l'Europa metta le sue menti migliori al lavoro per risolvere le sfide ambientali ed energetiche di oggi e di domani. Il progetto SME Environment, che ha ricevuto fondi dell'UE, mirava ad aumentare la partecipazione delle PMI ai programmi quadro dell'UE per i nuovi Stati membro e per i paesi candidati.

Il primo compito era valutare la situazione attuale e quindi sviluppare una strategia per rivolgersi alle PMI attive nei settori che riguardano l'ambiente e l'energia. I partner del progetto hanno sfruttato anche Internet per raggiungere un pubblico il più ampio possibile ed è stato creato un sito interattivo per fornire e-formazione.

Sul sito sono stati postati diversi corsi online. Un corso iniziale fornisce informazioni generali sui programmi quadro, come dettagli sulle parti che riguardano questioni ambientali ed energetiche. In seguito si insegna a stilare una proposta, per aiutare i manager delle PMI che non hanno molta esperienza in questo campo a mettere insieme una proposta di qualità. Infine i moduli di e-formazione coprono l'intero ciclo del progetto con i corsi seguenti sulla negoziazione dei contratti e la gestione del progetto.

Costruire un consorzio forte ed equilibrato è ugualmente importante, quindi il sito di SME Environment fornisce servizi anche per cercare soci. A questo fine, è stato costruito un database completo con i recapiti delle PMI.

Nessuna delle attività del progetto sarebbe stata utile se le PMI non fossero state informate riguardo al sito web. È stata condotta un'ampia campagna pubblicitaria con comunicazioni via email, volantini e giornate informative. I risultati parlano da soli visto che il sito ha avuto oltre 100 visitatori al giorno in media. Inoltre più di 200 PMI hanno completato la e-formazione e molte hanno presentato proposte per i programmi quadro. Un'altro dato degno di nota è che un'alta percentuale dei beneficiari dei servizi sono state donne.

Informazioni correlate