Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

SAFETALK — Risultato in breve

Project ID: 32585
Finanziato nell'ambito di: FP6-SME
Paese: Polonia

Ridurre al minimo il furto di proprietà intellettuale in modo economicamente accessibile

Il furto di proprietà intellettuale (IP) si riferisce all'impiego finalizzato di dispositivi elettronici per ottenere, memorizzare e trasferire informazioni riservate. Dilaga sempre più in quest'epoca di gestione informatizzata dei dati e costituisce una crescente minaccia per la competitività di molte piccole e medie imprese (PMI) europee.
Ridurre al minimo il furto di proprietà intellettuale in modo economicamente accessibile
In particolare, le 750.000 PMI hi-tech dell'UE producono ogni anno 120.000 nuove applicazioni brevettate e ritengono che la propria IP costituisca l'82% del valore della loro attività. L'unica contromisura attualmente disponibile per il furto di IP costa circa 48.000 euro all'anno, vale a dire una somma superiore a quanto si possono permettere la maggior parte delle PMI.

Oltre alle aziende hi-tech e alla loro ovvia IP, tra le altre PMI vulnerabili al furto di IP si contano 120.000 studi legali costituiti in PMI, 250.000 studi contabili costituiti in PMI e 200.000 società assicurative costitute in PMI. Il furto determina conseguenze di ogni tipo dalla frode negli investimenti a false denunce di sinistri fino all'appropriazione indebita.

Il progetto Safetalk ("Development of a continous sweep RF harmonic spectral analysis detector") è stato concepito per produrre un portale che accompagni passo per passo l'utente e sia in grado di rilevare una varietà di dispositivi elettronici utilizzati per il furto di IP. La rilevazione e l'identificazione di tali dispositivi consente di impedire ai rispettivi proprietari l'accesso ad aree sensibili e, quindi, di ridurre i furti di IP.

Il progetto Safetalk si è concluso con la realizzazione di un sistema di rilevamento e identificazione economicamente accessibile, con potenzialità di migliorare enormemente la competitività delle PMI europee. Inoltre, il sistema potrebbe proteggere i cittadini europei dall'utilizzo illecito delle loro informazioni personali. Infine, il sistema dovrebbe offrire un vantaggio competitivo ai produttori europei di apparecchiature per la sorveglianza e la controsorveglianza, favorendo il loro posizionamento nella competizione con grandi fornitori nordamericani in questo redditizio settore in crescita dell'economia.

Informazioni correlate