Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

EUROCARP — Risultato in breve

Project ID: 22665
Finanziato nell'ambito di: FP6-POLICIES
Paese: Ungheria

I nuovi marcatori aiutano a combattere le patologie della carpa comune

L'allevamento ittico è un settore che spesso risente della sensibilità alle malattie. Studi recenti si sono occupati di migliorare la resistenza alle malattie nella carpa comune.
I nuovi marcatori aiutano a combattere le patologie della carpa comune
Nella classifica dei pesci d'acqua dolce, la carpa comune è al terzo posto per importanza nel settore dell'acquacoltura industriale. Fino ad oggi, i programmi genetici si sono concentrati sulla selezione genealogica per ottenere varietà ad alte prestazioni, tuttavia questo metodo comporta come inconveniente una maggiore sensibilità alle malattie. In particolare, sono due le patologie che in molti paesi costituiscono una minaccia per l'allevamento delle carpe: l'herpesvirus della carpa Koi (KHV) e l'eritrodermatite.

La selezione finalizzata alla resistenza genetica alle malattie comporta il rischio di creare un ceppo che favorisca la trasmissione. In risposta a questo problema, il progetto Eurocarp, finanziato dall'UE, ha cercato di identificare possibili geni e caratteri quantitativi di resistenza alle malattie che evitassero questo pericolo.

Gli scienziati di Eurocarp hanno seguito lo sviluppo dei database Carpbase e dei corrispondenti chip microarray per misurare l'espressione genetica. Un nuovo sistema di sequenziamento del DNA ad alto rendimento ha consentito di migliorare l'annotazione di EST (Expressed Sequence Tags) per scoprire le sequenze genetiche successivamente sottoposte a mappatura.

Il progetto Eurocarp è riuscito a identificare e caratterizzare un gran numero di geni correlati alle patologie, compresi quelli responsabili della risposta all'esposizione virale e batterica. Livelli elevati di ereditabilità sono stati registrati per una quantità raccolta del peso di un chilogrammo e per la sopravvivenza a livello di vasca.

Nel complesso, i dati raccolti indicano che l'incrocio selettivo può fornire un guadagno genetico considerevole. Con la versione più recente di Carpbase, i set di dati sono stati studiati in modo da ricercare nuovi approcci ottimizzati al miglioramento selettivo delle varietà di carpe in tutto il mondo. Il documento "Genomic resources for carp" è consultabile online all'indirizzo Internet http://www.agf.liv.ac.uk/cb7pathways/.

Per quanto riguarda il materiale stampato, il progetto Eurocarp ha preparato un catalogo in inglese e in russo che descrive in modo dettagliato l'allevamento di 72 varietà di carpe in diverse zone naturali climatiche dell'Europa centrale e orientale. Il progetto Eurocarp ha fornito importanti informazioni agli operatori di un settore che presenta un profilo economico e sociale rilevante nell'UE, senza per questo rinunciare a una prospettiva globale.

Informazioni correlate