Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

FLEXHEAT — Risultato in breve

Project ID: 509165
Finanziato nell'ambito di: FP6-INCO
Paese: Germania

Maggior rispetto ambientale e più efficienza di riscaldamento per i Balcani

I ricercatori finanziati dall'UE hanno sviluppato bruciatori a premiscelazione destinati all'uso domestico più economici ed ecologicamente più rispettosi. Alimentabile con una grande varietà di gas diversi, questa nuova generazione bruciatori offre maggiore efficienza ed emissioni ridotte.
Maggior rispetto ambientale e più efficienza di riscaldamento per i Balcani
I bruciatori a premiscelazione più recenti presentano numerosi problemi, tra cui emissioni elevate di ossido e biossido di azoto (NOx), impossibilità di modulare l'uscita di energia per aumentare l'efficienza, mancanza di flessibilità in termini di alimentazione dei carburanti e costo elevato dei materiali utilizzati per la produzione. Tutti questi aspetti costituiscono un problema particolarmente nei Balcani Occidentali.

Il progetto Flexheat ("Flexible premixed burners for low-cost domestic heating systems") si proponeva di sviluppare bruciatori economici, flessibili dal punto di vista dei carburanti utilizzati, efficienti ed ecologicamente rispettosi per una varietà di usi domestici. I ricercatori si sono concentrati in particolare sul mercato dei Balcani occidentali, non solo per affrontare il problema del gas naturale di scarsa qualità, la cui composizione varia giornalmente o persino da un'ora all'altra nel corso della giornata, ma anche per rafforzare le attività di ricerca che vengono condotte nelle università e nel settore industriale di questa regione.

Gli studiosi si sono concentrati sui bruciatori a premiscelazione atmosferica e sui bruciatori ventilati a premiscelazione completa, sviluppando strumenti di modellazione che integrano i meccanismi della cinetica chimica per la combustione dei vari carburanti, la modellazione ad elementi finiti e la modellazione della generazione di rumore e delle instabilità. Il team ha ottimizzato i materiali e il progetto del rivestimento dei bruciatori per favorire la flessibilità dei carburanti, la modulazione dell'energia, la riduzione delle emissioni e l'utilizzo di materiali a basso costo.

I test a lungo termine del nuovo bruciatore atmosferico hanno dimostrato il raggiungimento degli obiettivi iniziali, in particolare del rapporto di modulazione minimo dell'energia di 1:2 e di livelli di emissioni di monossido di carbonio (CO) e NOx inferiori a 50 mg per kilowattora (mg/kWh), dove 1 kWh = quantità di energia in kW generata in un'ora. Analogamente, il bruciatore ventilato ha raggiunto l'obiettivo di un livello di modulazione dell'energia di 1:5 con emissioni di CO e NOx inferiori a 40 mg/kWh. Anche in presenza di gas naturale di qualità scarsa e non costante e della conseguente variabilità del funzionamento, le emissioni si sono mantenute sotto i 40 mg/kWh per tutto il periodo di funzionamento del bruciatore a ventilazione.

In sintesi, i ricercatori del progetto Flexheat hanno sviluppato bruciatori destinati al riscaldamento domestico più efficienti, più flessibili e più economici, riducendo al contempo le emissioni di gas serra e di sostanze inquinanti. La commercializzazione dei risultati ottenuti con questo progetto dovrebbe fornire un impulso significativo all'occupazione e all'economia dei Balcani Occidentali, oltre che migliorare sensibilmente la qualità dell'aria nelle abitazioni e nella regione.

Informazioni correlate