Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

HUE-MAN — Risultato in breve

Project ID: 18692
Finanziato nell'ambito di: FP6-LIFESCIHEALTH
Paese: Germania

Portare in clinica la terapia enzimatica sostitutiva

Un'iniziativa finanziata dall'UE ha fatto progressi nel campo della terapia enzimatica sostitutiva per un disturbo genetico inabilitante. I risultati del progetto hanno aperto la strada all'affermazione di un protocollo di cura per l'uomo e a una strategia terapeutica efficaci.
Portare in clinica la terapia enzimatica sostitutiva
L'alfa-mannosidosi è un disturbo genetico raro causato dalla mancanza dell'enzima alfa-mannosidasi, necessario per la scomposizione degli zuccheri nella cellula. La malattia si manifesta progressivamente dopo la nascita, con ritardo mentale, mutazioni scheletriche e infezioni ricorrenti. Attualmente la terapia più promettente per questo tipo di malattie da accumulo lisosomiale è la terapia enzimatica sostitutiva (ERT), dove si introduce l'enzima nel paziente attraverso il sistema sanguigno.

Il progetto HUE-MAN ("Towards the development of an effective enzyme replacement therapy for human alpha-mannosidosis") ha intrapreso una ricerca multidisciplinare per aprire la strada a una ERT di successo per i pazienti umani che soffrono di alfa-mannosidosi. La precedente esperienza dei gruppi di ricerca sul modello topo della malattia ha permesso loro di fare significativi progressi per la creazione di un protocollo di cura.

Uno dei maggiori risultati è stato lo sviluppo di un test sensibile della performance neuromotoria, che ha definito in modo risolutivo il modello animale come valida fase valutativa pre-clinica dell'alfa-mannosidosi. Ha anche consentito il monitoraggio di disabilità neuromotorie lievi. Lo studio ha anche svelato il ruolo, precedentemente non riconosciuto, dei fattori epigenetici che contribuiscono alla malattia.

Esaminando le caratteristiche cliniche e diagnostiche di un grande numero di pazienti, i membri del progetto sono stati in grado di definire quali parametri fossero fondamentali nella valutazione dell'efficacia dell'ERT. Hanno anche ottimizzato la produzione dell'enzima umano ricombinante alfa-mannosidasi acida lisosomiale (LAMAN) e verificato il dosaggio e la modalità di somministrazione a livello pre-clinico. L'efficacia dell'ERT nel modello animale è stata confermata attraverso l'analisi biochimica e istologica di vari tessuti.

In generale il progetto HUE-MAN ha fornito un importante sapere sui segni distintivi dell'alfa-mannosidosi, ha predisposto le condizioni per una produzione su larga scala dell'enzima e istituito protocolli pre-clinici e terapie cliniche. E cosa più importante, ha fornito un farmaco per curare l'alfa-mannosidosi.

Informazioni correlate