Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

ADAGIO — Risultato in breve

Project ID: 44210
Finanziato nell'ambito di: FP6-POLICIES
Paese: Austria

L'agricoltura si adatta ai cambiamenti climatici

Nuovi risultati e nuove raccomandazioni che aiutino il settore agricolo a mitigare gli effetti del cambiamento climatico consentiranno all'Europa di raggiungere i suoi obiettivi a lungo termine e mantenere l'economia nelle migliori condizioni.
L'agricoltura si adatta ai cambiamenti climatici
L'agricoltura europea svolge un ruolo fondamentale nell'alimentazione dei cittadini del continente ma sta purtroppo subendo la minaccia posta dal riscaldamento globale. L'UE ha riconosciuto la necessità urgente di affrontare gli effetti del cambiamento climatico sull'agricoltura.

Il progetto Adagio ("Adaptation of agriculture in European regions at environmental risk under climate change"), finanziato dall'UE, ha studiato soluzioni per affrontare gli effetti dei cambiamenti climatici sul settore rurale, prendendo in esame vaste zone europee (Mediterraneo, Europa centrale ed Europa orientale) e classificandole in base alle loro esigenze. Il progetto ha quindi integrato le avvertenze riguardanti il cambiamento climatico nella politica agricola comune (PAC) dell'EU e nelle iniziative di sviluppo rurale.

I ricercatori di Adagio hanno condotto indagini presso gli agricoltori e gli altri soggetti interessati, combinandole con la ricerca esistente per identificare i possibili rischi e sviluppare metodi efficaci, scoprendo che gli agricoltori oppongono resistenza all'applicazione delle semplici misure consigliate per combattere il cambiamento climatico. Il progetto ha inoltre mostrato differenze considerevoli nella produzione agricola, con l'obiettivo di contribuire alla formulazione delle nuove strategie e politiche di livello regionale.

In seguito all'analisi, Adagio ha evidenziato che la strategia più appropriata per le zone mediterranee si basa sull'ottimizzazione del momento della semina e del trapianto e sulla scelta di specie e varietà alternative, oltre che su un miglior uso dell'irrigazione e delle risorse idriche.

Per quanto riguarda l'Europa centrale, gli esperti hanno raccomandato l'uso efficiente delle risorse agricole, idriche e del suolo e cambiamenti nelle coltivazioni, nei modelli di seminagione e nelle prassi di allevamento. Le soluzioni per l'Europa orientale hanno tenuto presente la transizione di quest'area verso l'economia del libero mercato e ha accolto le problematiche socioeconomiche, aprendo la via a nuove strategie praticabili per limitare questi aspetti critici.

Adagio ha fornito raccomandazioni relative alle prassi di gestione a livello locale, regionale e nazionale e una descrizione approfondita dei rischi e dei punti deboli per i vari paesi. Se applicati correttamente, questi risultati consentiranno di ottenere un'agricoltura più efficiente, un'economia più sostenibile e un'alimentazione migliore per l'Europa.

Informazioni correlate