Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

SPASTICMODELS — Risultato in breve

Project ID: 503382
Finanziato nell'ambito di: FP6-LIFESCIHEALTH
Paese: Italia

Legami molecolari nella paraplegia spastica ereditaria

La ricerca europea su una condizione rara ma altamente invalidante, la paraplegia spastica ereditaria (HSP), ha scoperto preziose informazioni sulle proteine implicate nello sviluppo di questa malattia.
Legami molecolari nella paraplegia spastica ereditaria
L'HSP è una malattia neurodegenerativa che si traduce in una progressiva debolezza e spasticità degli arti inferiori. La condizione si manifesta come ʺpuraʺ quando non vi sono altri sintomi o ʺcomplicataʺ quando è associata ad altre anomalie neurologiche, come la demenza e la sordità.

Il progetto Spasticmodels (ʺGenetic models of chronic neuronal degeneration causing hereditary spastic paraplegiaʺ) ha indagato due ipotesi principali per spiegare la neurodegenerazione nell'HSP. La prima possibilità è basata sulla potenza dell'involucro cellulare, il mitocondrio colpisce quindi il metabolismo neuronale, in particolare in prossimità dell'assone che prende informazioni lontano dal corpo cellulare. L'altra possibilità, la meccanica di trasporto subcellulare difettosa, limiterebbe il nuovo turnover di molecole e organelli alla periferia delle cellule nervose.

Gli scienziati del progetto, con l'aiuto di sette nuovi modelli di topo appositamente progettati e un modello nullo, hanno testato l'importanza dei geni e delle proteine. Relativamente ai parametri di disfunzione neuronale, per quanto concerne i marcatori comportamentali, neuropatologici e biochimici sono stati caratterizzati diversi fenotipi di topo.

Per la funzione mitocondriale, le proteine sottoposte a ricerca hanno incluso paraplegina, il complesso m-AAA e la proteina da shock termico (HSP)60. Sono state altresì indagate le proteine ​​implicate nel traffico assonale, ossia chinesina, spastina e spartina. È stato inoltre tenuto sotto controllo il rapporto tra le dinamiche di traffico difettose e la degenerazione degli assoni.

La divulgazione ai principali interessati è di vitale importanza, essendo il progetto Spasticmodels direttamente correlato con tutte le più importanti associazioni di pazienti, tra cui il Tom-Wahlig-Stiftung e la Fondazione italiana Telethon. Le informazioni disponibili sui progressi compiuti dal progetto Spasticmodels saranno diffuse in un formato adatto per un vasto pubblico. Un rapporto separato per i membri del consorzio è disponibile e può essere utilizzato per divulgare il materiale per la stampa e altri media.

Un approccio altamente integrato del progetto Spasticmmodels ha fatto luce su diversi geni HSP identificando i meccanismi comuni che portano alla degenerazione assonale. A lungo termine, tali meccanismi saranno potenziali bersagli per interventi terapeutici.

Informazioni correlate