Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

TRIDENT — Risultato in breve

Project ID: 37686
Finanziato nell'ambito di: FP6-LIFESCIHEALTH
Paese: Irlanda

Sulla strada giusta per nuove terapie contro i tumori solidi

Un programma di ricerca europeo ha ottenuto progressi significativi nel trattamento dei tumori solidi. Gli scienziati hanno utilizzato un design basato su strutture per sviluppare molecole che quando sarà necessario saranno in grado di attivare dei meccanismi di morte delle cellule dannose.
Sulla strada giusta per nuove terapie contro i tumori solidi
Nella sola Europa, vi sono tre milioni di nuovi casi di cancro ogni anno e, con l'invecchiamento della popolazione, la situazione è destinata a peggiorare ulteriormente. La ricerca più recente ha evidenziato il potenziale offerto da agenti selettivi che agiscono sui tumori e che permetteranno di migliorare le terapie dei tumori solidi.

L'attivazione di meccanismi chimici a cascata che portano alla morte delle cellule è una prospettiva di ricerca che offre un enorme potenziale nella terapia anticancro. Il progetto Trident ("Therapeutic molecules for treatment of solid tumours by modulating death receptor-mediated apoptosis"), finanziato dall'UE, ha cercato di sviluppare nuove strategie terapeutiche basate su questo principio.

La tecnologia di riferimento del progetto Trident si basa sulla famiglia di molecole TNF-L (Tumour necrosis factor ligand), che quando viene legata ai recettori avvia la morte programmata delle celle o apoptosi. La famiglia TNF-L è estremamente varia e include i ligandi TRAIL (TNF-related apoptosis-inducing ligand) e FASL (Fas ligand), che provocano entrambi la morte cellulare.

Trident ha strutturato la sua ricerca in modo da individuare quali componenti della famiglia TNF-L costituirebbero obiettivi terapeutici realistici e in quali condizioni biochimiche, cercando inoltre di ottenere varianti di TRAIL dotate di caratteristiche di apoptosi avanzate, basate su un design a struttura razionale realizzato tramite l'uso del computer.

Gli studi precedenti hanno dimostrato che TRAIL induce l'apoptosi solo tramite il recettore DR4 o DR5. I mutanti ottenuti dalla mutagenesi sito diretta e dalla sostituzione di due aminoacidi nel tipo TRAIL originario hanno dato i risultati sperati, aumentando in modo significativo la selettività verso il DR4. Un'altra variante TRAIL mirata al recettore DR5 ha mostrato proprietà pro-apoptotiche superiori, producendo un minor numero di complessi recettori non funzionali.

Il progetto Trident ha sviluppato protocolli di produzione per la purificazione delle varianti TRAIL candidati per gli studi preclinici e clinici iniziali. Gli studi preclinici sugli animali sono già iniziati ed erano in corso al momento in cui si è concluso il progetto. I piani per il futuro prevedono l'uso della base di conoscenze ricavate da Trident per applicazioni commerciali.

Informazioni correlate