Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

NEURALCOMP — Risultato in breve

Project ID: 505682
Finanziato nell'ambito di: FP6-INFRASTRUCTURES
Paese: Israele

Brainstorming mediante l'utilizzo di reti informatiche

Il modo in cui il cervello elabora in realtà le informazioni ed esegue i calcoli è ancora avvolto nel mistero. La disciplina relativamente nuova della neuroscienza computazionale sta svelando i meccanismi di funzionamento neuronale per la costruzione di dispositivi artificiali intelligenti.
Brainstorming mediante l'utilizzo di reti informatiche
Il progetto Neuralcomp ("Interdisciplinary Center for Neural Computation"), finanziato dall'UE,ha fornito il know-how e le strutture necessari agli scienziati europei per la definizione progressiva della ricerca sul cervello. Il progetto ha aiutato i ricercatori a formare legami con l'industria per le applicazioni nella vita reale.

Un gruppo di scienziati di fama mondiale alla ricerca di risposte sulle modalità di funzionamento del cervello si sono basati sull'ICNC con accesso ai laboratori più all'avanguardia. Rivolgendo un'attenzione particolare agli aspetti computazionali, l'ICNC è in grado di fornire l'interfaccia per la ricerca nel campo della fisica e delle sue applicazioni, della psicofisica e del rapporto tra stimoli fisici e sensazioni dagli stessi interessate, e della neurobiologia.

Il progetto Neuralcomp ha ospitato poco più di 100 visitatori europei, per un totale di 13 nazionalità che hanno creato tra loro legami con l'ICNC. La ricerca variava da registrazioni multi unità nelle scimmie parkinsoniane alla modellazione di una singola cella. Utilizzando la tecnologia della risonanza magnetica funzionale (fMRI) per l'imaging del cervello, alcuni dottorandi, in particolare, hanno studiato la psicofisica fino ad arrivare alla dislessia.

Grazie a questa iniziativa europea, l'ICNC è diventato un modello di eccellenza per diversi nuovi centri, tra cui L'Unità di Gatsby di Londra, il Max Planck di Francoforte e l'Unità di Neurofisica presso il CNRS di Parigi. I progetti per il futuro includono l'ampliamento della ricerca oltre il Sesto programma quadro (6° PQ), al fine di proseguire l'iniziativa multidisciplinare a indubbio beneficio dei ricercatori e dei pazienti aventi esigenze neurologiche.

Informazioni correlate