Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

MINUET — Risultato in breve

Project ID: 505657
Finanziato nell'ambito di: FP6-NMP
Paese: Danimarca

Nuovi dispositivi miniaturizzati in electroceramica

I materiali elettroceramici hanno trovato ampia applicazione in campi diversi come la diagnostica medica e la stampa. Un'iniziativa finanziata dall'UE ha portato alla scoperta di nuovi materiali, processi e dispositivi con la possibilità di promuovere l'industria elettronica europea, proteggendo al contempo l'ambiente.
Nuovi dispositivi miniaturizzati in electroceramica
I materiali elettroceramici sono ceramiche che rispondono a campi elettrici in una varietà di modi, rendendoli molto importanti nel campo elettromeccanico, elettrochimico, dispositivi elettromagnetici ed elettrottici.

L'industria elettronica mira a sviluppare componenti sempre più piccoli con maggiore flessibilità e prestazioni e un minimo impatto ambientale negativo. Un consorzio europeo con conoscenze diverse e avanzate ed esperienza nel campo della elettroceramica ha sviluppato il progetto Minuet per migliorare lo stato dell'elettroceramica, in particolare per quanto riguarda i materiali e i componenti ecologici miniaturizzati.

In particolare, i ricercatori si sono concentrati sui materiali piezoelettrici a cristalli singoli e sullo sviluppo di nuove ceramiche piezoelettriche e pellicole piezoelettriche di spessore. I dispositivi piezoelettrici avvertono un cambiamento nella pressione o nella forza, convertendolo in un segnale elettrico e modificando viceversa le dimensioni in risposta alla corrente elettrica. Sono importanti per il rilevamento, il monitoraggio e il controllo dei flussi di liquidi in cui i cambiamenti di viscosità e di altri parametri comportano dei cambiamenti nella pressione dei liquidi.

Gli investigatori hanno applicato tecniche di modellazione avanzata per le misurazioni della deformazione in masse ceramiche e cristalli singoli, sviluppando nuove composizioni a base di piombo dotate di una maggiore permettività (resistenza sostanzialmente inferiore), nonché di nuovi piezoceramici senza piombo basati sulla famiglia del niobato sodio-potassio (KNN).

Tali materiali hanno permesso lo sviluppo di una serie di dispositivi tra cui una testina di microdosaggio per la stampa a getto di inchiostro, un sensore dello stato dell'olio, un trasduttore di flusso di sangue monouso per uso intraoperatorio e un trasduttore per il rilevamento dell'embolia gassosa venosa (VAE), due trasduttori per l'imaging ad ultrasuoni e un nuovo trasduttore ad ultrasuoni non distruttivi (NDT) basato su pellicole piezoelettriche di spessore.

Nel complesso, il progetto Minuet altamente produttivo ha portato alla produzione di nuovi materiali elettroceramici e alla definizione di tecnologie di processo innovative con conseguente produzione di numerosi dispositivi basati su materiali elettroceramici più rispettosi dell'ambiente. La commercializzazione dei risultati dovrebbe avere un impatto importante sull'industria dell'elettronica, sulle cure mediche e sull'ambiente dell'Europa, solo per citare alcune aree.

Informazioni correlate