Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

EXOCAT — Risultato in breve

Project ID: 512912
Finanziato nell'ambito di: FP6-SME
Paese: Lituania

Rendere i motori diesel più economici e più puliti

I ricercatori finanziati dall'UE hanno apportato contributi significativi al campo dei convertitori catalitici tramite nuovi materiali e processi che promettono di aumentare l'utilizzo di motori diesel proteggendo allo stesso tempo l'ambiente.
Rendere i motori diesel più economici e più puliti
L'immagine del diesel in questi ultimi dieci anni è in fase di rinnovamento grazie a motori più regolari e tranquilli. Insieme alla loro efficienza, affidabilità e resistenza, naturalmente maggiori rispetto ad altri motori a combustione interna (ICE), i motori diesel sono diventati sempre più interessanti.

I motori diesel presentano uno svantaggio, gli elevati livelli di NOx (gas nella famiglia degli ossidi nitrici) e le emissioni di particolato (fuliggine). Con normative sulle emissioni ancora più severe, i costosi sistemi di trattamento dei gas di scarico richiesti per conformarsi alla legislazione ambientale sono diventati un problema.

I convertitori catalitici convertono le sostanze inquinanti dannose presenti nei gas di scarico in sostanze meno tossiche tramite reazioni chimiche catalizzate. I convertitori catalitici convenzionali si basano su metalli preziosi e costosi come il platino, che convertono istantaneamente le sostanze pericolose in altre quando entrano in contatto. Sono spesso proibitivi tecnicamente o economicamente per l'utilizzo su veicoli diesel non da strada.

I ricercatori europei supportati dal finanziamento del progetto Exocat ("Novel exhaust catalyst converter for mobile non-road machinery"), ha cercato di sviluppare un nuovo convertitore catalitico per macchinari mobili diesel non da strada utilizzando metalli non preziosi e un'innovativa tecnologia di rivestimento spray.

I ricercatori di Exocat hanno prodotto tre originali precursori della polvere catalitica non basati su metalli preziosi con proprietà catalitiche migliorate in modo significativo rispetto agli altri. I partner del progetto hanno quindi sviluppato una nuova tecnologia di vaporizzazione leggera di plasma e l'hanno sfruttata per produrre rivestimenti catalitici utilizzando le polveri. Inoltre, hanno sviluppato importanti tecnologie per il corrugamento, il rotolamento e il fissaggio dell'elemento catalitico sul blocco catalitico.

Le verifiche sui 5 più importanti blocchi catalitici hanno dimostrato fino al 90 % di conversione di NOx per applicazioni non su strada come locomotive e treni diesel.

Oltre alla consegna di originali elementi catalitici per la riduzione delle emissioni di NOx in applicazioni diesel non da strada, il progetto Exocat ha sviluppato molte tecnologie su strada industriale per i precursori della polvere, la vaporizzazione leggera di plasma e il trattamento meccanico degli elementi catalitici che sono trasferibili ad altri settori.

Exocat ha apportato contributi significativi al campo dei convertitori catalitici in termini sia di materiali che di processi, con importanti implicazioni per gli affari e l'ambiente.

Informazioni correlate