Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

AEROSOL REDUCTION — Risultato in breve

Project ID: 508490
Finanziato nell'ambito di: FP6-SME
Paese: Svezia

Gestire la contaminazione con un consumo minimo di acqua e di energia

Alcuni ricercatori finanziati dall'UE hanno sviluppato una tecnologia di prelavaggio a secco come alternativa al processo di decontaminazione idroesigente e a forte intensità energetica attualmente utilizzato dalle industrie farmaceutiche e alimentari.
Gestire la contaminazione con un consumo minimo di acqua e di energia
Numerose industrie eseguono il processo di purificazione o di decontaminazione utilizzando acqua forzata a livelli elevati di pressione attraverso una membrana. Si tratta di un processo che determina un notevole spreco di acqua e di energia e che produce aerosol o goccioline d'acqua che potrebbero causare un'effettiva dispersione di batteri.

In virtù della presenza di un enorme mercato globale di prodotti agricoli e medicali, una delle priorità dell'UE è rappresentata da una migliore efficienza in termini di pulizia caratterizzata da un consumo ridotto di acqua. I ricercatori coinvolti nel progetto Aerosol Reduction ("Ney hygienic cleaning technique - for food production - reducing aerosol problems and water consumption") hanno tentato di sviluppare un sistema di prelavaggio a secco per le industrie farmaceutiche e alimentari europee al fine di sostituire i sistemi esistenti idroesigenti.

Gli sperimentatori hanno creato un sistema a vuoto per la separazione e il filtraggio, eliminando in tal modo il riscorso all'acqua e ottenendo una pulizia dell'aria con risultati molto promettenti. Inoltre, il nuovo sistema di pompaggio ha reso possibile la riduzione al minimo delle perdite di energia dovute alla frizione e al flusso di vuoto. È stata altresì sviluppata una tecnologia per la riduzione al minimo di aerosol negli impianti di lavorazione del cibo, applicabile segnatamente a situazioni caratterizzate da un volume ridotto, tra cui le unità filtranti.

L'efficienza dei test di laboratorio e delle prove sul campo sostiene la rapida commercializzazione dei risultati del progetto per le industrie alimentari e farmaceutiche insieme alla conseguente notevole riduzione globale dei consumi idrici ed energetici.

Informazioni correlate