Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

TESTMETEDECO — Risultato in breve

Project ID: 6936
Finanziato nell'ambito di: FP6-FOOD
Paese: Francia

Nuovi criteri d'identità per le sostanze chimiche responsabili di squilibri ormonali

Un progetto UE ha condotto ricerche volte alla validazione di nuovi test per i rischi ambientali degli interferenti endocrini (IE), contribuendo a fornire alle autorità politiche di regolamentazione gli strumenti di cui hanno bisogno.
Nuovi criteri d'identità per le sostanze chimiche responsabili di squilibri ormonali
A causa di interferenze chimiche sulle ghiandole endocrine, gli IE possono avere un impatto su tutte le funzioni dei vertebrati causando problemi di sviluppo, deformazioni e tumori cancerosi. Sono stati messi in atto dei grandi programmi di ricerca per indagare il sistema endocrino giungendo allo sviluppo e alla validazione di nuovi metodi di prova per valutare le sostanze chimiche che possono potenzialmente agire da IE.

Le autorità nazionali di regolamentazione europee e altri paesi dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) hanno accettato di convalidare nuovi metodi di sperimentazione. L'obiettivo generale è stato di generare un'approvazione reciproca dei dati raccolti al fine di sviluppare nuove linee guida dell'OCSE per la potenziale individuazione e caratterizzazione degli IE.

Gli obiettivi del progetto Testmetedeco, finanziato dall'UE, erano di agevolare lo sviluppo di una nuova serie di metodi di prova. Gli scienziati del progetto hanno lavorato nel campo delle specie della fauna selvatica in Europa, Giappone e Stati Uniti al fine di stabilire la pertinenza e l'affidabilità degli endpoint delle prove. Nel complesso, il progetto ha programmato un lavoro innovativo sull'ecotossicità utilizzando proteine biomarcatori per la diagnosi di pericoli.

Il progetto Testmetedeco si è concentrato sull'analisi del ciclo di vita dei pesci e ha misurato la vitellogenina nel corso della prova parziale condotta sul ciclo di vita che controlla il rapporto del sesso del novellame. Per rappresentare gli anfibi sono stati studiati la metamorfosi della rana e gli effetti degli IE sulla tiroide. Per quanto concerne un livello più alto dell'albero evolutivo sono state condottcondotti dei test sullo sviluppo e sulla riproduzione della Daphnia in acqua dolce e dei copepodi come specie di acqua marina.

A livello dell'OCSE, il progetto è stato coordinato in tutte le fasi di sviluppo e validazione del test. È stata elaborata una relazione sullo stato di avanzamento della convalida per la task force dell'OCSE per la Valutazione dei test sugli interferenti endocrini (EDTA) e i Gruppi di Gestione della Convalida (VMG-eco) per i test sull'ecotossicità.

Il consorzio del progetto ha garantito la divulgazione dei risultati del progetto a tutti i soggetti interessati attraverso i canali pertinenti, tra cui conferenze, workshop, esperti e riunioni dell'OCSE e i siti Internet ad essi associati. Il progetto Testmetedeco ha fornito dati e relazioni per valutare i pericoli degli IE per l'ambiente e la salute umana. In un'ottica dinamica, il progetto ha fornito inoltre alcuni strumenti per la regolamentazione.

Informazioni correlate