Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

SC&CR — Risultato in breve

Project ID: 502988
Finanziato nell'ambito di: FP6-LIFESCIHEALTH
Paese: Italia

Cellule staminali umane per il trattamento dell'infarto del miocardio

L'attacco di cuore è una delle più importanti cause di morte nei paesi occidentali e causa danni irreversibili al tessuto cardiaco. Alcuni ricercatori UE hanno sfruttato l'applicazione di cellule staminali per rigenerare cellule muscolari cardiache, ovvero i miociti cardiaci.
Cellule staminali umane per il trattamento dell'infarto del miocardio
L'infarto del miocardio (MI), noto comunemente come attacco cardiaco, viene determinato dall'interruzione dell'afflusso di sangue (ischemia) a una parte del cuore, che causa la morte (infarto) di tessuto muscolare cardiaco (miocardio). Poiché i danni al miocardio sono irreversibili, la rigenerazione dei miociti cardiaci è divenuta una sfida enorme nel trattamento delle patologie cardiache. Recentemente, è stato suggerito il potenziale delle cellule staminali per il trattamento dell'infarto del miocardio o altre patologie cardiache croniche.

La necessità di studiare la differenziazione di miociti cardiaci di cellule staminali ai fini della riparazione miocardica ha dato origine a un consorzio europeo nell'ambito del programma SC&CR ("Application and process optimization of human stem cells for myocardium repair"), finanziato dall'UE.

I ricercatori SC&CR si proponevano di ottimizzare e validare l'utilizzo di cellule staminali nelle patologie cardiache, nonché di sviluppare protocolli efficaci per la loro produzione, l'isolamento e l'espansione.

Il team ha chiarito le proprietà funzionali dei miociti cardiaci derivati da cellule staminali, fornendo significativi approfondimenti riguardo ai percorsi molecolari implicati nella differenziazione cardiaca.

Inoltre, gli scienziati SC&CR hanno scoperto informazioni su segnali specifici che attivano la proliferazione, la sopravvivenza e l'allocazione delle cellule staminali nel miocardio danneggiato.

Nella fase finale del progetto, è stata determinata la sicurezza dell'amministrazione autologa delle cellule derivate dal midollo spinale nei pazienti affetti da malattia ischemica cronica.

I risultati di SC&CR favoriranno in modo sostanziale l'impegno nei confronti della prevenzione e del trattamento dell'infarto del miocardio, una delle maggiori cause di mortalità e morbilità in Europa. A lungo termine, contribuiranno a una migliore qualità della vita e incideranno sui costi sanitari in tutti i paesi occidentali.

Informazioni correlate