Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

IRFOS — Risultato in breve

Project ID: 506261
Finanziato nell'ambito di: FP6-FOOD
Paese: Francia

La sicurezza alimentare del futuro

Il concetto di cibo come lo intendiamo oggi è in rapida evoluzione, a causa della continua comparsa di nuovi ingredienti, manipolazione genetica, allergie alimentari e numerosi altri aspetti in costante sviluppo. È quindi necessario elaborare un nuovo programma per riuscire ad affrontare questa molteplicità di problemi che sorgeranno in futuro.
La sicurezza alimentare del futuro
Con il nuovo secolo, le sfide legate alla sicurezza alimentare hanno spinto l'Europa a finanziare progetti di ricerca sull'argomento e a definire le direzioni della ricerca per gli anni a venire. Il progetto IRFOS ("Integration of European food safety research from producers to consumers"), finanziato dall'UE, ha consolidato ed evidenziato i risultati forniti da recenti progetti condotti nell'ambito della sicurezza alimentare chimica e biologica.

I ricercatori hanno organizzato un'importante conferenza nel 2004, in Francia, dedicata alla nuova sfida posta dall'integrazione della sicurezza e della ricerca in campo nutrizionale lungo la catena alimentare. La conferenza ha supportato progetti nell'ambito del sesto e del quinto programma quadro (6° PQ e 5º PQ) dell'UE e ha sviluppato direttive volte a supportare l'argomento anche nell'ambito del 7° PQ.

La prima delle quattro sessioni della conferenza ha trattato i rischi microbiologici legati alla catena alimentare, come batteri, virus e parassiti, affrontando in particolare le carenze della ricerca, tra cui la valutazione dei rischi, la microbiologia delle superfici e il miglioramento delle statistiche sulle patologie di origine alimentare.

Nella seconda sessione, il progetto ha approfondito i rischi chimici della catena alimentare, come contaminanti, ingredienti, additivi e nuovi alimenti. Argomento di studio sono state anche le carenze nell'ambito della ricerca e le sfide emergenti, oltre alle tendenze sociali previste, tra cui l'evoluzione delle diete, i problemi sanitari e le esigenze delle popolazioni in fase di invecchiamento.

La comunicazione dei vantaggi e dei rischi nutrizionali connessi alla catena alimentare ha costituito l'argomento di discussione della terza sessione, che ha evidenziato i problemi legati alla comunicazione dei rischi, la mappatura delle culture alimentari e le malattie correlate alla nutrizione. L'incontro ha inoltre evidenziato tendenze quali l'aumento delle intolleranze alimentari, la riduzione del reddito disponibile e la crescita delle patologie infiammatorie.

La conferenza ha infine studiato la rilevazione e la tracciabilità nella catena alimentare, dalla fattoria alla tavola. Gli studiosi si sono occupati delle carenze e dell'evoluzione della ricerca in ambito tecnico e scientifico, dalle tecnologie per la tracciabilità alla sicurezza delle nanoparticelle. In questa sessione sono stati affrontati problemi emergenti, o ricorrenti, come la resistenza agli antibiotici, la contaminazione da micotossine, le bio-nanotecnologie e l'impatto ambientale.

Questa conferenza e il documento finale che ha prodotto, disponibile sul sito Web del progetto, hanno sottolineato efficacemente le aree e i problemi da affrontare nei prossimi decenni e le preziose indicazioni fornite aiuteranno a far sì che le popolazioni anziane e le generazioni future non vengano colte di sorpresa di fronte ai problemi alimentari, alle nuove tecnologie e ai possibili rischi.

Informazioni correlate