Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

COMBIG-TOP — Risultato in breve

Project ID: 503491
Finanziato nell'ambito di: FP6-LIFESCIHEALTH
Paese: Germania

Trattamento delle infezioni ospedaliere pericolose per la vita

A causa dell'ampio utilizzo degli antibiotici, molti batteri patogeni hanno sviluppato una resistenza ai farmaci esistenti. Alcuni ricercatori finanziati dall'UE hanno sviluppato innovativi sistemi di produzione naturale per generare da molecole biologiche antibiotici più efficaci e sicuri.
Trattamento delle infezioni ospedaliere pericolose per la vita
La resistenza batterica agli antibiotici risulta particolarmente pericolosa alla luce della sempre maggiore frequenza di infezioni pericolose per la vita che vengono contratte in ambiente ospedaliero da pazienti già compromessi.

I glicopeptidi (molecole che svolgono un ruolo cruciale nella formazione delle pareti cellulari nei batteri) sono candidati eccellenti per lo sviluppo di antibiotici. Di fatto gli antibiotici basati su glicopeptidi sono stati sfruttati in Europa e, in misura minore, negli Stati Uniti, principalmente per trattare situazioni a rischio per la vita, mentre i potenziali effetti collaterali avversi ne hanno impedito un impiego più vasto.

Tuttavia, i glicopeptidi sono molecole biologiche complesse la cui struttura tridimensionale (3D) a spirale ha reso difficile apportare modifiche specifiche finalizzate a un migliore sviluppo di farmaci.

Alcuni ricercatori europei hanno avviato il progetto Conbig-TOP ("Combinatorial biosynthesis of industrial glycopeptides: Technology, optimization and production") per sviluppare nuovi candidati farmaci con glicopeptidi, accanto a efficaci strumenti per velocizzare la commercializzazione dei farmaci.

Hanno adottato una tecnica denominata biosintesi combinatoriale, la quale ha consentito loro di accedere al nucleo della molecola di glicopeptide e di progettare analoghi più efficaci tramite modifiche chimiche specifiche del sito.

Inoltre, questa metodologia è stata impiegata per sostituire la sintesi chimica che richiedeva molto tempo con una rapida fermentazione basata sull'identificazione di un organismo ospite ideale per la produzione di glicopeptide. Infatti, utilizzando le conoscenze acquisite sul percorso biosintetico, gli scienziati sono riusciti a produrre mutazioni e protocolli in grado di condurre a un'utile sovrapproduzione di glicopeptidi.

Hanno partecipato al progetto due piccole e medie imprese (PMI) fondate sulla ricerca, allo scopo di far giungere velocemente i risultati sul mercato.

Nel complesso, il progetto Combig-TOP è riuscito a manipolare due ceppi produttori di glicopeptidi e ha stabilito sia la fattibilità che i limiti della nuova sintesi di glicopeptide per lo sviluppo di antibiotici più efficaci.

Informazioni correlate