Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

ACE-ART — Risultato in breve

Project ID: 506214
Finanziato nell'ambito di: FP6-FOOD
Paese: Italia

La resistenza agli antibiotici fa il suo ingresso nella catena alimentare

Comprendere in che modo i geni della resistenza agli antibiotici sono trasmessi tra batteri è importante per la valutazione dei rischi e la gestione delle malattie. Il consorzio ACE-ART ha studiato a fondo la base genetica dei meccanismi di trasmissione tra i batteri utilizzati nell'industria alimentare.
La resistenza agli antibiotici fa il suo ingresso nella catena alimentare
La resistenza agli antibiotici rappresenta un grave problema nelle società moderne. L'abuso di antibiotici accentua sicuramente il problema, ma la principale causa alla base del fenomeno è il trasferimento dei geni di resistenza agli antibiotici tra microrganismi.

Fino ad oggi la maggior parte degli studi si è concentrata sulla capacità dei batteri patogeni di trasmettere questi geni. Ma ugualmente importanti sono i ceppi non patogeni utilizzati nei processi di fermentazione alimentare. La trasmissione di geni antibiotici tra questi batteri ha implicazioni dirette per la catena alimentare.

In questo contesto il progetto ACE-ART ("Assessment and critical evaluation of antibiotic resistance transferability in food chain"), finanziato dall'UE, si è concentrato sui ceppi di batteri lattici utilizzati come colture di fermenti lattici nella fermentazione alimentare, per valutare la loro capacità di trasferire geni resistenti agli antibiotici. L'obiettivo finale era valutare il ruolo dell'uso di antibiotici in agricoltura e per la profilassi e la cura delle malattie umane.

Sono stati valutati i ceppi batterici come fonte di geni resistenti agli antibiotici, e la loro capacità di trasmettere questi geni ad ambiente, animali e uomini. I risultati hanno mostrato che il trasferimento aveva maggiori probabilità di verificarsi nei patogeni gram-positivi, e che la presenza di antibiotici nell'ambiente favoriva questo effetto.

Gli esperimenti svolti per delineare il pattern di resistenza agli antibiotici hanno identificato tre differenti meccanismi, rispettivamente: resistenza naturale o intrinseca, mutazionale e acquisita tramite trasferimento orizzontale. Questi risultati hanno confermato la posizione dell'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) che richiedeva una valutazione sia fenotipica che genetica dei profili di resistenza ai farmaci dei ceppi che presentavano richiesta di approvazione dal parte dell'EFSA.

Il consorzio ACE-ART ha realizzato una campagna rivolta sia alle autorità europee che al grande pubblico, e ha contemporaneamente favorito la cooperazione tra scienziati e industrie. I risultati del progetto hanno fatto luce sulla comparsa e trasmissione della resistenza agli antibiotici causate da batteri non patogeni, con importanti conseguenze per l'industria alimentare e le future strategie di prevenzione e gestione.

Informazioni correlate