Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

CHIMERIC VACCINES — Risultato in breve

Project ID: 512864
Finanziato nell'ambito di: FP6-SME
Paese: Austria

Un vaccino antinfluenzale polivalente

La ricerca europea ha studiato il continuo problema delle epidemie di influenza. Gli scienziati sono riusciti a creare un vaccino potenzialmente efficace contro l'influenza aviaria e umana.
Un vaccino antinfluenzale polivalente
Le epidemie annuali di virus influenzali sono caratterizzate da ampie variabilità e infettività. L'alto tasso di mutazione del virus richiede il continuo sviluppo di vaccini protettivi contro malattie pseudo-influenzali.

A tal fine il progetto Chimeric Vaccines ("Development of influenza delNS1 virus as a vector for foreign antigens"), finanziato dall'UE, si è focalizzato sullo sviluppo di un nuovo vaccino chimerico contro l'influenza aviaria e quella umana. Per raggiungere l'obiettivo, gli scienziati del progetto hanno utilizzato un vettore virale influenzale attenuato non replicante per esprimere antigeni cui era stato cancellato il fattore immunosoppressore NS1.

Il vettore è stato prima ottimizzato affinché fosse in grado di esprimere efficacemente antigeni di patogeni estranei. I partner hanno sviluppato uno strumento basato sulla genetica invertita che permetteva la creazione rapida ed efficace di nuove costruzioni virali. Diverse costruzioni sono state testate con successo per l'espressione di antigeni estranei e per la stabilità del vettore.

Basandosi sulle sequenze dei virus dell'influenza umana e aviaria, gli scienziati hanno predetto promettenti epitopi immunogenici, successivamente espressi dai vettori virali delNS1. Il potenziale di questi vettori in termini di immunogenicità e sicurezza è stato verificato in modelli animali adatti.

Il vaccino chimerico sviluppato durante il progetto è stato portato un po' più vicino alla fase di commercializzazione con una richiesta di brevetto. È importante che il vettore delNS1 abbia mostrato il potenziale per essere sviluppato in un vaccino chimerico flessibile che sarebbe utile per diverse malattie.

Informazioni correlate