Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

PROTECT — Risultato in breve

Project ID: 513670
Finanziato nell'ambito di: FP6-POLICIES
Paese: Danimarca

Conservazione e gestione degli ecosistemi marini

Lo scopo del progetto Protect ("Marine protected areas as a tool for ecosystem conservation and fisheries management") era fornire consigli per le politiche e sviluppare metodi per determinare la potenziale efficacia di diverse Aree marine protette (AMP) nella gestione della pesca e tutela della natura.
Conservazione e gestione degli ecosistemi marini
Le AMP sono definite come aree marine che sono state istituite per proteggere specie ed ecosistemi sensibili dagli effetti della pesca. Non ci sono però due AMP che siano uguali per quanto riguarda i termini legali, politici, sociali ed ecologici e riguardo l'uso delle risorse marine.

Le aree protette sono implementate comunemente come mezzi per proteggere la deposizione delle uova o le zone di riproduzione o per proteggere habitat fragili come le barriere coralline delle acque profonde dai danni causati dai pescherecci. L'iniziativa Protect finanziata dall'UE ha sviluppato una serie di strumenti di monitoraggio e valutazione con base scientifica per esaminare gli effetti delle AMP sugli ecosistemi marini e la pesca che essi sostengono. Il progetto ha studiato anche l'effetto di diversi livelli di produzione, compreso l'impatto socioeconomico delle AMP sulle comunità di pescatori locali.

I ricercatori hanno esaminato tre diversi casi di studio di AMP, ognuno dei quali rappresentava un diverso tipo di ecosistema marino e una ragione per istituire una zona di protezione. Hanno incluso un caso di studio del merluzzo bianco migratore (Gadus morhua), l'ammodite del Mare del Nord e gli uccelli e i pesci che se ne nutrono e un ecosistema di corallo di profondità. Gli scienziati hanno valutato le AMP a seconda del luogo in cui si trovano, le dimensioni e le caratteristiche dell'ecosistema, nonché la loro struttura di gestione e il livello di regolazione delle attività umane.

Gli scienziati hanno condotto i casi di studio per identificare i potenziali benefici che si potrebbero ottenere proteggendo le popolazione di pesci sfruttate e gli habitat essenziali. Poiché la protezione degli habitat e delle specie marine sta acquistando un profilo più alto, le AMP stanno passando dal regno delle scienze marine al mondo della politica marina internazionale. Quindi le iniziative come il progetto Protect possono costituire una solida base scientifica per lo sviluppo di AMP, in grado di avvicinare la scienza e la politica.

Il lavoro svolto da Protect contribuirà pertanto a proteggere e conservare preziosi ecosistemi marini, riserve di pesce e le persone e le comunità che dipendono da essi.

Informazioni correlate