Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

MAGNET — Risultato in breve

Project ID: 512745
Finanziato nell'ambito di: FP6-SME
Paese: Spagna

Nuovo processo di formazione dei metalli usando un campo magnetico

Gli scienziati finanziati dall'UE hanno sviluppato un nuovo processo di fonderia con stampi formati da particelle metalliche "vincolanti" tramite l'applicazione di un campo magnetico. Il processo ha prodotto parti complesse di alta qualità e a un costo molto competitivo.
Nuovo processo di formazione dei metalli usando un campo magnetico
Mentre la maggior parte delle persone non sarebbe interessata a uno stampo per dolci da "rompere" dopo la cottura e il raffreddamento della torta, tali stampi sono in realtà tra i più comuni nella produzione dei componenti metallici.

Il materiale è posto intorno a una forma modellata, sostanzialmente la forma che si intende produrre, in due pezzi diversi. Il materiale, una volta indurito, è rimosso dal modello e i due pezzi sono uniti per formare lo stampo così da ottenere la forma desiderata.

Una volta che il metallo ha preso forma grazie all'utilizzo dello stampo, quest'ultimo viene staccato e la parte recuperata. Fra i tre processi di fonderia più comuni che utilizzano stampi di consumo si annoverano le tecniche di colata in sabbia, a cera persa e a schiuma persa.

La colata in sabbia utilizza la sabbia come materiale di stampo. Le tecniche di colata a cera persa e a schiuma persa (da particelle di polistirene) si basano rispettivamente su stampi di cera e di schiuma.

I ricercatori europei hanno sviluppato un innovativo processo di fonderia con stampi di consumo, a stampaggio magnetico, grazie al finanziamento per il progetto Magnete. Lo stampaggio magnetico ha combinato i vantaggi del processo a schiuma persa con quelli degli stampi permanenti. Precisamente, è risultato un processo ecologico, economico, in grado di produrre parti complesse di elevata qualità, in una varietà di dimensioni e da numerosi materiali.

La tecnologia ha utilizzato un modello di consumo intorno al quale sono state legate insieme delle particelle metalliche mediante l'applicazione di un campo magnetico. Una volta che il metallo fuso all'interno dello stampo si è solidificato, il campo magnetico è stato rimosso. Le particelle metalliche sono cadute e potrebbero essere riutilizzate in colate successive, mentre la parte è stata recuperata.

La produzione di cinque pezzi diversi utilizzando quattro leghe metalliche differenti ha confermato la capacità del processo di produrre forme complesse. I componenti hanno mostrato proprietà metallurgiche e meccaniche migliori dei pezzi ottenuti dalle tre tecniche più comuni che utilizzano stampi di consumo. Inoltre, il processo di stampaggio magnetico ha ridotto i tempi dei cicli rispetto agli altri processi di fonderia.

Il basso costo di investimento senza alcun cambiamento di rilievo da applicare sugli impianti a schiuma persa dovrebbe rendere la tecnologia più attraente per le fonderie europee, che sarebbero in grado di produrre una maggiore qualità e parti più complesse, nonché di migliorare conseguentemente la competitività in un mercato vastissimo.

Informazioni correlate