Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

ATU — Risultato in breve

Project ID: 515942
Finanziato nell'ambito di: FP6-INCO
Paese: Paraguay

Prevenire la trasmissione della malattia di Chagas

Alcuni finanziamenti dell'UE hanno sostenuto un'importante iniziativa destinata a promuovere la collaborazione nel campo della ricerca, in appoggio a programmi di controllo relativi alla malattia di Chagas nell'America centrale e meridionale.
Prevenire la trasmissione della malattia di Chagas
La malattia di Chagas è causata da un protozoo Trypanosoma cruzi e viene contratta principalmente nell'America centrale e meridionale. La malattia, diffusa principalmente da vettori costituiti da insetti ematofagi (nella maggior parte dei casi le specie dei generi Triatoma e Rhodnius), può produrre sintomi pericolosi per la vita in circa un terzo degli individui infettati cronicamente.

Una caratteristica riguardante il ciclo vitale dell'insetto vettore consiste nel fatto che la deforestazione stimola la ricerca di nuove fonti di alimentazione, che in questo caso sono rappresentate dal sangue umano. Di conseguenza, può svilupparsi il ciclo della trasmissione umana. Il progetto ATU ("American trypanosomiasis update") si è pertanto concentrato su attività di controllo contro il vettore costituito dalla cimice triatomica.

I ricercatori di ATU hanno cercato di indagare sui processi evolutivi impliciti nell'adattamento da un ambiente boschivo (la foresta) a un ambiente domestico e si sono occupati di organizzare seminari per diffondere le informazioni raccolte. Sono state impostate tre iniziative nei paesi del Cono sud, del Patto andino e dell'America centrale.

Negli studi sul campo, prima di effettuare il confronto con i dati ottenuti anteriormente all'avvio della campagna di controllo della cimice, sono stati raccolti e analizzati campioni di insetti. Le specie oggetto dello studio dipendevano dalla regione, come ad esempio i paesi del Cono sud. In tale regione, la T. infestans è stata eliminata, per cui lo studio si è orientato anche verso altre specie vettori. Nei paesi andini, sono state sottoposte a indagini sia le specie di ambiente domestico che boschivo.

ATU ha raccolto nuove informazioni sulla biologia e sui potenziali vettori della malattia di Chagas, oltre a nuovi strumenti per il controllo e la sorveglianza della cimice vettore. Lo scambio di informazioni tra esperti della malattia, operatori professionali impegnati nei programmi di controllo, operatori sanitari e scienziati si è dimostrato molto proficuo. È possibile leggere on line alcuni estratti dei contributi presentati nel corso dei seminari, presenti anche in una pubblicazione distribuita a tutti i programmi di controllo, all'Organizzazione panamericana della salute (OPS) e alle università coinvolte nella ricerca sulla malattia di Chagas.

ATU ha promosso un'importante iniziativa finalizzata allo scambio di informazioni e alla standardizzazione dei criteri relativi agli interventi di controllo per l'eliminazione degli insetti vettori della malattia di Chagas. Poiché la malattia di Chagas affligge un numero enorme di persone che si aggira tra gli 8 e i 10 milioni nei paesi latino-americani, costituisce un problema molto rilevante per le autorità sanitarie.

Informazioni correlate