Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

PROTEC — Risultato in breve

Project ID: 517070
Finanziato nell'ambito di: FP6-NMP

Trasformazione di polimeri "verdi" per le applicazioni mediche

I finanziamenti dell'UE hanno permesso ai ricercatori di sviluppare una tecnologia per la trasformazione di polimeri "verdi" per la produzione di dispositivi medici biocompatibili e biodegradabili.
Trasformazione di polimeri "verdi" per le applicazioni mediche
I polimeri sono composti costituiti da subunità ripetute (monomeri) collegate tra loro. Sono presenti in natura come, ad esempio, la cellulosa che compone le pareti delle cellule vegetali e che offre fibre alla nostra dieta. Sono inoltre sintetizzati nei laboratori e nell'industria per numerose applicazioni, tra cui materiali plastici utilizzati per il confezionamento di alimenti e bevande.

I ricercatori europei hanno cercato di sviluppare polimeri biodegradabili/bioassorbibili di coerenza e qualità per le applicazioni mediche che utilizzano anidride carbonica supercritica (CO2) durante il trattamento.

La CO2 supercritica è ben definita come un solvente "verde" (composto che si scioglie in un altro composto) in applicazioni polimeriche e migliora inoltre il trattamento stesso attraverso una serie di interazioni chimiche.

Il progetto Protec finanziato dall'UE ha consentito agli scienziati di sviluppare avanzate tecnologie di controllo dei processi facilmente integrate con le tecnologie esistenti, tra cui lo stampaggio a iniezione o l'estrusione per la produzione di polimeri.

Tali tecniche prevedono il riscaldamento del materiale e la fusione mentre passa sopra a una vite girevole che lo "inietta" in una sagoma a stampo o lo "estrude" attraverso una filiera. La procedura, nel primo caso, è simile alla cottura di una torta e, nel secondo caso, è simile alla formatura di spaghetti.

Gli sperimentatori si sono concentrati sulla creazione di relazioni fondamentali tra i parametri di lavorazione e le proprietà della parte finale, ponendo l'accento semplicemente sul controllo e sull'affidabilità.

Inoltre, il profilo di biodegradazione è risultato essere particolarmente importante nella definizione dei parametri di processo, poiché si sono compresi gli effetti della sterilizzazione sulle proprietà del materiale.

Il modello dimostrativo finale è stato un'asta biodegradabile per la fissazione delle fratture ossee. Il modello dimostrativo è stato sottoposto a una serie di test per valutarne gli effetti di sterilizzazione, biocompatibilità e biodegradabilità.

Il progetto Protec ha sviluppato con successo una tecnologia di trasformazione dei polimeri "verde" adatta per il settore della tecnologia medica. Il processo è compatibile con le tecniche attuali e la resa di prodotti avanzati a costi ridotti.

Informazioni correlate