Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

MIMOVAX — Risultato in breve

Project ID: 37702
Finanziato nell'ambito di: FP6-LIFESCIHEALTH
Paese: Austria

Tecnologia basata su mimotopi per un vaccino contro il morbo di Alzheimer

I ricercatori europei hanno sviluppato un vaccino per il morbo di Alzheimer. Il nuovo preparato prende di mira alcuni peptidi (betaamiloidi, BA) delle placche caratteristici di questa condizione neurodegenerativa.
Tecnologia basata su mimotopi per un vaccino contro il morbo di Alzheimer
Il morbo di Alzheimer è la forma di demenza più comune negli esseri umani ed è provocata dalla deposizione anomala di placche di BA associata alla perdita neuronale del paziente. L'obiettivo del progetto Mimovax ("Alzheimer's disease-treatment targeting truncated AB40/42 by active immunisation") consisteva nello sviluppo di un vaccino sicuro ed efficace contro i BA modificati presenti nelle placche.

Alla base del nuovo preparato vi è il principio secondo cui sarebbe possibile attivare il sistema immunitario del paziente in modo che attacchi e rimuova i BA modificati, affrontando così la malattia nella sua causa di fondo. Gli studiosi hanno ricercato mimotopi che simulassero le strutture degli epitopi (che attivano la produzione di anticorpi) esclusivamente contro i BA modificati.

I ricercatori del progetto Mimovax hanno testato i possibili vaccini per rilevare modifiche nella progressione della malattia nei modelli animali, in base a criteri di valutazione che comprendevano l'analisi della patologia della malattia nel cervello e i risultati ottenuti nei test cognitivi relativi a memoria e apprendimento. Il team ha inoltre sviluppato nuovi metodi diagnostici per valutare l'efficacia del trattamento e tracciatori idonei alla diagnosi e al monitoraggio della patologia nelle persone ammalate.

Il vaccino Mimovax ha ridotto il carico di placche amiloidi, migliorando la memoria spaziale e l'apprendimento negli animali transgenici e i test approfonditi condotti tramite analisi tossicologiche degli animali indicano che il vaccino è stabile e sicuro.

La tecnologia basata su mimotopi sviluppata dal progetto fornisce una solida base per lo sviluppo di un vaccino per la malattia di Alzheimer e le prove cliniche che sono in corso dovranno confermare la sicurezza e la tolleranza del vaccino nei pazienti umani.

Informazioni correlate